Carissimi lettori di The Tower-Destiny Italia ecco a voi il 27esimo episodio della nostra serie dedicata alla Lore di Destiny! Questa volta parleremo di alcuni misteri che avvolgono gli Insonni e la loro regina Mara Sov. In particolare esamineremo gli spunti che il “Re dei Corrotti” ha portato con se riguardo le vicende di questo affascinante popolo. Buona lettura.

SCONFIGGERE UN DIO O SCONFIGGERE LA MORTE?

Come tutti ben saprete l’espansione “Il Re dei Corrotti” si apre con una cinematica che mostra la lotta tra gli Insonni e la flotta di Oryx, qui per la prima volta si vedono in azione i poteri della Regina e delle Tecnidi. Tuttavia, nonostante gli sforzi, gli Insonni vengono spazzati via dalla potenza dell’Astrocorazzata e insieme a loro anche la Regina, ma siamo sicuri che sia morta veramente?
Nella carta grimorio “La Congrega” si parla di un rituale che avrebbe “sconfitto la morte e diviso l’universo intero”. Per eseguire questo rituale le sette Tecnidi  si unirono tra di loro in uno stato di trance, come erano soliti fare gli antichi, connettendosi con le Menti degli araldi, entità custodite come trofei che possono essere usate come armi nelle giuste mani. Su questo rituale gravava un peso,un’ombra opprimente ossia Oryx. Le Tecnidi temevano che lui avrebbe potuto uccidere la Regina, tuttavia sarebbe stata solo una sconfitta qui non in quel tempo. Gli Insonni quindi appaiano in grado di contattare altre dimensioni e realtà.
A quale tempo si riferisce la Tecnide Illyn? E soprattutto, se la sconfitta degli Insonni non risultasse totale, la Regina potrebbe essere ancora in vita?
Per rispondere a queste domande analizziamo alcune frasi pronunciate da Mara Sov nella cinematica di apertura.

awoken-concept-art-destiny-Adrian Majkrzak

CHI E’ REALMENTE LA REGINA?

Una delle frasi che mi ha colpito maggiormente tra quelle pronunciate dalla Regina è la seguente: “Ricordo perfettamente il giorno della mia nascita. […] Ora gli Insonni sono la mia famiglia e io la loro Regina”. 
Ovviamente nessun essere umano può ricordare il giorno della sua nascita, Mara quindi appare sicuramente come una figura quasi sovrannaturale, come i Guardiani che tecnicamente sono stati resuscitati dalla Luce.
Inoltre la Regina accenna al fatto che gli Insonni divennero la sua famiglia, come se non ne facesse parte sin dalla nascita. Come è nata Mara Sov? Al momento non possiamo rispondere. Gli Insonni la accolsero dopo la sua nascita e, ipotizzo, fu acclamata Regina per via dei suoi straordinari poteri.
Un’ultimo spunto riguardo il filmato di apertura del “Re dei Corrotti”, quando la Regina e le Tecnidi evocano il propri poteri sembrano creare una sorta di portale da cui poi fuoriescono delle sfere di energia che, ahimè, non danneggiano l’Astrocorazzata. Che sia proprio la capacità di aprire portali a garantire alla Regina una via di fuga e una possibilità di salvezza? Impossibile dirlo al momento.

Taken-King-Awoken-Queen

IL FUTURO DELL’ATOLLO

Con la Regina assente come verrà governato l’Atollo? Le personalità chiave rimaste in vita sono Uldren Sov, Petra Venj e Variks.
Nella carta grimorio del fucile a fusione Telesto ci vengono fornite tre informazioni cruciali:
1) Petra viene considerata la reggente dell’Atollo a seguito della scomparsa di Mara Sov, quindi attualmente Petra controlla il regno degli Insonni in questo momento di crisi e transizione.
2) Nell’elenco delle vittime non è incluso il Principe Uldren, fratello della Regina. Possiamo quindi supporre che sia riuscito a sfuggire all’esplosione della potente arma di Oryx e che quindi sia disperso nei pressi di Saturno oppure potrebbe aver trovato rifugio presso i Nove sulle lune del pianeta Giove.
3) Sull’Atollo sono ancora vive quattro Tecnidi, quindi la conoscenza dei poteri è ancora disponibile.
Piccola curiosità, avete mai notato che Petra è in grado di far levitare il proprio pugnale? Osservate con attenzione questo particolare, forse anche lei potrebbe avere dei poteri sovrannaturali.
Il ruolo di Variks resta ancora enigmatico, si occupa di seguire le minacce cadute ma il suo ruolo di consigliere potrebbe tornare molto utile in futuro.

IL RUOLO DI ERIS MORN

In tutto questo non vanno dimenticate le enigmatiche parole di Eris Morn. Al termine della missione “Regicidio” Eris si rivolge alla Regina sostenendo che non fallirà, appare chiaro che vi sia un piano condiviso tra Eris e Mara Sov. Probabilmente ne sapremo di più nelle prossime espansioni di Destiny.

destiny_house_of_wolves_the_reef1

CONCLUSIONI

Come ripeto spesso al termine degli articoli sulla Lore, non ci resta che attendere nuovi eventi e carte per approfondire ancora di più la stupenda trama di Destiny.