Il 18 Maggio, Bungie ha mostrato per la prima volta l’atteso Destiny 2, secondo capitolo della celebre serie fantascientifica che verrà rilasciato il giorno 8 Settembre su PlayStation 4, PC e Xbox One.
Come previsto, Destiny 2 ci porterà in nuove zone e mondi da conoscere ed esplorare, vediamo quindi di esaminare queste location.

LA ZONA MORTA EUROPEA (TERRA)

Dopo il devastante attacco condotto dalla Legione Rossa, la più temibile forza dell’Impero Cabal, i Guardiani dovranno abbandonare la Città ormai distrutta e troveranno rifugio in una sorta di accampamento di fortuna noto che “The Farm”, traducibile nelle “Fattoria”.
La Fattoria è situata nella Zona Morta Europea, una vasta area del Vecchio Continente praticamente disabitata in quanto infestata dalla presenza dei Caduti e dell’Alveare.
In Destiny 1 abbiamo già avuto modo di visitare tale regione, seppur solo durante le partite in Crogiolo, grazie alle mappe Corte della Vedova e Memento.
Dove si trova esattamente la Zona Morta Europea? A rigor di logica, essa coincide con l’attuale Germania e aree limitrofe, ci troviamo quindi nel cuore del continente europeo dove l’urbanizzazione durante l’Età dell’Oro fu indubbiamente massiccia. Il paesaggio risente quindi di questo fattore, possiamo dunque aspettarci una location ricca di palazzi e costruzioni, seppur ormai fatiscenti e rioccupati dalla natura, alternati a boschi e aree verdi.
A livello di gameplay, Bungie ha dichiarato che questa è la zona più grande che abbiano mai realizzato, non vedo l’ora di esplorarla!

TITANO

Lasciamo quindi la Terra e spostiamoci in una location mai vista prima: Titano.
Titano è una delle lune più grandi del pianeta Saturno nonché uno dei corpi rocciosi più massiccio dell’intero Sistema Solare.
Come sarà Titano in Destiny 2 (naturalmente anche qui si noterà il massiccio intervento del Viaggiatore)? L’elemento tipico sarà la presenza di un vasto mare/oceano e di annesse piattaforme, l’impronta umana sarà fortemente visibile data la presenza di un colossale complesso di edifici.
Su Titano ritroveremo il comandante Zavala, intento a riprendersi dopo la terribile battaglia della Città.

NESSUS

Nessus non è esattamente un pianeta o un satellite, dal punto astronomico è un asteroide di grandi dimensioni, ossia un planetoide.
Questa mondo, nell’universo di Destiny, è stato fortemente trasformato dalla presenza dei Vex quindi troveremo numerose strutture realizzate da questa enigmatica razza di macchine senzienti. Dal punto di vista fisico, questo planetoide sarà contraddistinto dalla massiccia presenza di rocce e caverne sotterranee.
Qui incontreremo il simpatico Cayde-6, rimasto in quale modo imprigionato in una colonna Vex. Chissà cosa stava cercando su Nessus!

IO

Concludiamo il nostro tour e raggiungiamo un’altra location mai vista prima:la luna Io.
Io è uno dei satelliti del grande pianeta gassoso Giove:caratterizzato da una massiccia attività vulcanica, possiede anche una atmosfera seppur tossica per le forme di vita terresti.
Io infatti presenterà un ambiente sulfureo, in qualche simile a Venere, ed è stato l’ultimo luogo toccato dal Viaggiatore prima del Crollo.
Questo satellite nasconde molti segreti e luoghi da scoprire, ragion per cui Ikora si è recata proprio su Io. Si sa, gli Stregoni sono da sempre attirati dai misteri e dagli enigmi.
Dal punto di vista paesaggistico, possiamo notare la presenza di grandi strutture, alcune anche mobili. Che siano collegate alla presenza dei Nove sulle lune di Giove? Al momento non ci è dato saperlo.

Destiny 2 ci farà quindi viaggiare in zone più remote del nostro Sistema Solare rispetto al primo capitolo; quale location vi attira maggiormente?