Dopo oltre 7 mesi dall’uscita cinematografica del film, finalmente sugli scaffali è arrivato LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza, sviluppato da TT Games e pubblicato da Warner Bros Entertainment, che come il film fa l’occhiolino ai vecchi fan cercando di attrarne nuovi, come?

lego star wars

Qualcosa si è risvegliato, ma non è la Forza, stiamo parlando della voglia di innovare i titoli targati LEGO, se l’ultimo gioco da noi trattato (LEGO Marvel’s Avengers) ci era piaciuto per molte idee diverse dal solito, ciò che non ci aveva soddisfatti era la presenza di un doppiaggio composto da un cast di voci diverse da quelle alle quali siamo abituati. Anche in questo gioco troviamo un cast composto da doppiatori differenti da quelli coinvolti nel lavoro sulla pellicola cinematografica (tranne Han Solo che mantiene il proprio doppiatore e Kylo Ren doppiato da una voce simile), scelta abbastanza controversa e dettata da ovvie limitazioni di budget. In tal senso la vecchia trilogia di giochi su Star Wars risultava più godibile grazie alla mancanza delle voci dei personaggi, sostituite da gesti e mimica.

Gameplay

Il gameplay di base è sempre lo stesso, livelli tridimensionali con telecamera preimpostata, pieni di nemici e puzzles, spesso da risolvere creando oggetti con la sola pressione del tasto B. Qui arriva la prima novità: con lo stesso gruppo di mattoncini potremo creare più di un oggetto diverso, costruzioni da alternare per risolvere enigmi più complessi. Questa miglioria è risultata più interessante perché seppur una variazione semplice alla formula originale, se giocato in cooperativa rende tutto più dinamico.
L’altra interessante innovazione che porta il titolo sono sezioni tps con tanto di coperture semi-dinamiche; un sistema molto limitato rispetto a titoli AAA come Gears of War, ma in linea con il target di LEGO, che porta un po’ di freschezza al gioco con alcuni miniboss. Tali aree comprenderanno anche piccoli enigmi risolvibili con le attività dei vari personaggi.
Come ogni gioco della serie LEGO anche qui vi è la presenza di bossfights, nulla di troppo studiato, ma certe hanno il potere di lasciare il segno nel cuore dei giocatori più appassionati, quella senza dubbio che più ci ha colpito è con FN-2199, il protagonista dei meme targati TR-8R, vi lasciamo ad un estratto della scena a fine bossfight che vale mille parole.

Le sezioni di volo con i caccia sono tanto libere quanto frenetiche, e senza dubbio al livello di quelle presenti in titoli più grandi come Star Wars Battlefront o il vecchio Star Wars Shadow of the Empire.
Terminata una missione ci troveremo in una piccola area, ad esempio i corridoi del Millenium Falcon, in cui potremo agire liberamente sbloccando segreti, minikit e mattoncini rossi prima di raggiungere l’area di attivazione della nuova missione. Si tratta comunque di piccole aree rapide da completare, ma se uno è interessato solo alle missioni di trama risulteranno solo tediose.lego-star-wars-the-force-awakens-screenshot-09_1138.0

Lato Tecnico

La versione da noi provata, su Xbox One, è risultata più che stabile non facendoci notare alcun difetto tecnico grave, a parte qualche glitch grafico sugli elementi in primo piano. Gli sfondi e gli elementi “non lego” risultano veramente pregiati e gradevoli, dando l’idea di un ambiente molto più grande rispetto ai titoli precedenti, ricordandoci che il gioco viene pubblicato anche in versione mobile e su console old gen.
Il gioco però non è immune a piccoli bug dovuti alle hitbox studiate male o a punti di spawn non ideali. Bug minori solitamente, ma in certi casi (come la prima clip qui sotto) obbligano il giocatore a ricominciare il livello.
Si tratta comunque di cose già viste molto spesso nei titoli targati LEGO; un detto recita “errare è umano, perseverare è diabolico”. Dopo oltre una decade di giochi basati sulle stesse meccaniche e sullo stesso motore fisico, ci saremo aspettati di veder risolti questi problemi.  La speranza è che un eventuale abbandono delle vecchie console in favore delle attuali e magari un motore fisico aggiornato permettano di risolvere questi bug.

Sonoro

Il comparto sonoro è funzionale, con le soundtrack originali del film ed effetti eguagliabili a quelli presenti nella pellicola. C’è poco da dire su questo punto se non la presenza del doppiaggio, come in tutti gli ultimi titoli LEGO che penalizza molto la godibilità del gioco da parte di chi è abituato al doppiaggio originale del film. Del cast della pellicola troviamo solo il doppiatore di Han Solo, mentre il resto delle voci risultano decisamente fuori luogo, esclusa quella di Kylo Ren che con la modulazione vocale adeguata dell’elmo ricorda abbastanza quella originale.

Storia

Ovviamente il titolo segue la storia del film, ma per offrire una longevità pari ai precedenti, risulta molto diluita, aggiungendo missioni dedicate ai vari personaggi slegate dalla pellicola. Tali missioni sono per l’appunto esterne alla trama originale dell’opera quindi risultano quasi migliori di quelle tratte dal film in quanto più libere nella scrittura.
Le scene comiche sono decisamente appaganti rispetto ai precedenti titoli utilizzando gag meno infantili. Di certo oltre alla scena con FN-2199, quella più divertente risulta essere quella ambientata negli alloggi privati di Kylo Ren, che rispecchiano ciò che i fan hanno più volte rappresentato in fan art e vignette, ovvero la camera di un fanboy accanito di Darth Vader.

lego_kylo_ren_bedroom

COMMENTO FINALE
LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza è un titolo senza dubbio interessante per qualsiasi fan della saga creata da George Lucas offrendo una dozzina di ore di intrattenimento con un sacco di strizzate d’occhio ai “meme” più popolari. Un prodotto quindi destinato principalmente a coloro che amano il brand, difficilmente apprezzabile da chi non ne è fan. Il gioco non è esente da difetti risultando eccessivamente diluito in alcuni punti, per raggiungere la dozzina di ore di gioco. Ulteriore pecca quella del doppiaggio non originale, che per un titolo che fa del fanservice la sua vera ragione di esistere è una grave mancanza strutturale.

LEGO Star Wars: Il Risveglio della Forza, sviluppato da TT Games e pubblicato da Warner Bros Entertainment è disponibile per Xbox One, Xbox 360, Ps4, Ps3, PC, Nintendo DS e Nintendo WiiU.