Sebbene in Sea of Thieves sia piuttosto semplice ottenere del Loot, non è altrettanto facile raggiungere il livello 50 di ogni fazione e poter diventare un pirata leggendario, tuttavia se avete fretta di sfoggiare il vostro look da leggenda ecco alcuni pratici consigli per livellare più velocemente.

L’attività più redditizia

Nonostante alcune quest possono portare un discreto bottino se completate, avendo comunque la fortuna di ottenere i tesori più rari, non esiste attività più remunerativa di loot ed esperienza di fazione, che i Raid ai Fortini di Scheletri.
Quindi dovete puntare moltissimo su questo tipo di attività. Evento che comunque resta molto difficile affrontare da solo.

Fare tanti Raid

Se avete un vostro gruppo di amici e decidete di affrontare nel modo più veloce possibile il Raid, potete seguire la nostra guida su come affrontarli al meglio. Tuttavia non sempre saranno disponibili queste attività perché il loro spawn è casuale, ma potete usare uno stratagemma, che vi permetterà di massimizzare gli eventi.
Create la “stanza” con i vostri compagni e avviate una partita, una volta apparsi in gioco nella locanda di turno, uscite fuori e rintracciate un eventuale Raid in atto. Se non ne dovreste trovare, uscite dal gioco e ripete la procedura, fino a trovarne uno ed affrontarlo, continuate cosi dopo che ne avrete affrontati abbastanza.

Riuscire a fare dei Raid se siete da soli

Sea of Thieves possiede un eccellente sistema di Matchmaking, che viene via via affinato e perfezionato, nei prossimi giorni potremo addirittura selezionare le lingue preferite della ciurma. Se siete soli, dovete cercare di salpare con una ciurma di altri 3 pirati che vi verranno proposti dal server, molto spesso verrete introdotti in partite già in corso e se siete fortunati (come e successo a me un paio di volte) vi troverete in una ciurma che sta già svolgendo tale attività. Ad ogni modo se vedete che la ciurma non vi “soddisfa” potete sempre uscire e ritentare un altro matchmaking.

Sfruttare le disgrazie altrui

Vista l’appetibilità dei Raid, spesso molti di essi si concludono in malo modo per le ciurme improvvisate o sfortunate; ecco perché entrate in gioco voi e la vostra combriccola.

Una delle eventualità più tipiche di trovare un bottino abbandonato è quello di avvistare un Kraken, visto che l’immonda bestia attacca quasi sempre le navi cariche di Loot.

Avvicinatevi al Kraken e rallentate fino ai confini della zona di acqua nera, cercate di individuare tra i flutti, del loot che galleggia e tuffatevi per recuperarlo. Se non volete ingaggiare un duello con il Kraken vi basterà attendere che scompaia.

Nel caso in cui addirittura avete la fortuna di trovare del loot preso direttamente da un fortino e magari non completo, allora potete persino raggiungere il forte più vicino per vedere se è stato lasciato lì il bottino restante, che non vi resterà che raccogliere.

Essere rapidi ed efficienti

Nel raccogliere il Loot, sia dai fortini sconfitti che da navi affondate, ricordate sempre di essere rapidi e prediligere i bottini più di valore, per minimizzare gli incontri con altri navi o eventi avversi. Se vedete Navi in arrivo prendete solo i premi più di valore e scappate velocemente verso il più vicino e vuoto Avamposto.

Avete altri suggerimenti da aggiungere a questa guida, non esitate e fatecelo sapere, saremo lieti di aggiungerli citandovi! Non dimenticatevi di seguirci e trovare altri pirati come voi nel nostro gruppo Facebook italiano di SoT.