Sea of Thieves

Cari pirati, dopo la manutenzione programmata e terminata alle ore 15:00 da parte di Rare, Sea of Thieves ha subito qualche modifica e miglioria. Il download della patch 1.0.2 si attesta su 450MB per Xbox e PC (comprese le istruzioni di installazione). Di seguito troviamo alcune specifiche.

Aggiornamenti

  • Gestione respawn della nave: Quando una nave affonda, la distanza per la generazione di quest’ultima è stata aumentata. Le navi saranno disponibili al di fuori del campo visivo della nave vincitrice.
  • Gestione teletrasporto della sirena: Non è più possibile ritornare sulla propria nave attraverso la sirena mentre si trasportano forzieri o tesori.

Fix

  • [Solo PC] Risolto codice errore 0x80070005 che impediva l’installazione totale del gioco, restando bloccati al 99%;
  • Il viaggio sul tavolo del capitano visualizzerà il rango nell’angolo in alto a destra;
  • Correzione della gestione matchmaking mentre si accetta un invito;
  • Corretta la generazione dei Capitani delle taglie che potevano comparire più volte;
  • I giocatori non sono più in grado di cadere attraverso la nave saltando ripetutamente sul barile a metà coperta.

Prestazioni

  • Sono stati corretti gli arresti anomali client/server.
    Saranno previste ulteriori migliorie e ottimizzazioni per tutte le piattaforme.

Problemi noti

  • Gli achievements non conseguiti prima del 29 marzo verranno assegnati a breve;
  • Alcuni giocatori non sono in grado di equipaggiare una seconda arma. Per una possibile soluzione, si potranno seguire le seguenti istruzioni;
  • Alcuni giocatori non hanno ancora ricevuto il codice Black Dog Pack;
  • Alcuni giocatori non riescono ancora ad utilizzare i contenuti aggiuntivi in gioco;
  • Gli scheletri delle taglie a volte non vengono generati o non possono essere trovati.
    Una potenziale soluzione è navigare lontano dall’isola fino a quando non è fuori portata, quindi tornare indietro per attivare l’istanza (partirà la schermata col nome dell’isola).

In attesa delle prossime modifiche e per ulteriori approfondimenti, vi rimandiamo al ChangeLog ufficiale.