Capcom Vancouver, studio noto principalmente per aver curato la nota serie horror Dead Rising, non naviga in buone acque, dato che si vede costretta a rilasciare dichiarazioni come la seguente:

Capcom Vancouver has undergone a restructure which has impacted approximately 30 percent of the studio, as part of its regular periodic assessment of upcoming projects and overall studio goals. The team is continuing to work to support the recent release of Puzzle Fighter for mobile and is dedication to it flagship Dead Rising series.

Con la ristrutturazione aziendale in corso, hanno subito il licenziamento un grande numero di impiegati. Tutto ciò avviene perché pare che lo studio si sia impegnato nella realizzazione di un nuovo progetto di cui, però, non si sa ancora nulla. Tale nuovo progetto ha costretto l’azienda a porre dei paletti e particolari obiettivi da raggiungere in determinate tempistiche e, dunque, Capcom si è vista costretta ad attuare un riassestamento.
Inoltre, la dichiarazione ci rassicura sul fatto che lo studio in questione continuerà a supportare e rimarrà fedele alle IP fino ad ora prodotte, come il recente Puzzle Fighter e lo storico Dead Rising, di cui, molto probabilmente, vedremo presto un nuovo capitolo.