Dark Souls Remastered

Il Nintendo Direct Mini appena concluso ha ravvivato la fiamma dell’opera di From Software e del Maestro Hidetaka Miyazaki. Torneremo infatti a calcare le tormentate terre di Lordran il prossimo 24 maggio con l’arrivo di Dark Souls Remastered su console, e dal 25 maggio in versione digitale su PC, PS4, e Xbox One. In Giappone sarà anche possibile acquistare una edizione per collezionisti piuttosto corposa, a celebrazione di questa rinascita rimasterizzata.

Il rinnovato invito ad affrontare le nebbie di Dark Souls ha però fatto sorgere qualche dubbio nell’animo dei possessori della Dark Souls Prepare to Die Edition su PC. L’edizione, distribuita in formato digitale tramite Steam e in formato fisico in edizione Games for Windows Live, è ben lungi dall’essere perfetta. Infatti, chi decise di acquistarla ricorderà fin troppo bene gli orrori tecnici di questo porting, gravemente affetto da cali di frame e pessima (o perfino inesistente) stabilità del comparto online. L’utenza si ritrovò tra le mani un titolo magnifico ma al limite dell’ingiocabilità, e in questo momento si sta naturalmente chiedendo se la Dark Souls Remastered sarà distribuita come update gratuito ai possessori della Prepare to Die Edition.

Dark Souls Remastered

La risposta, purtroppo, è no. Ma non c’è motivo di abbattersi completamente poiché l’upgrade verrà ugualmente scontato del 50%. Il prezzo di acquisto scenderà quindi da 39,99€ a 19,99€ per chi possiede la Dark Souls Prepare to Die Edition su Steam. Tecnicamente parlando, vi ricordiamo che la Remastered offrirà 60FPS su PC, PS4 Pro, e Xbox One X, il tutto in risoluzione 4K upscaled. La versione Switch, invece, viaggerà a 1080p e 30FPS in modalità docked.

È abbastanza per invogliarvi a tornare a Lordran o vi aspettavate qualcosa di più?