Monster Hunter World

Con l’uscita di titoli come Destiny 2 e Assassin’s Creed Origins si è riaccesa una questione di notevole importanza nel mondo videoludico, il sistema “loot“. Ovvero quel particolare sistema per cui un giocatore riesce a ricevere oggetti casuali dalle proprie missioni e che ultimamente sta venendo molto monetizzato. A questa discussione entrano a far parte anche gli sviluppatori di Monster Hunter World, che attraverso il Series Producer Ryozo Tsujimoto, affermano: “L’idea è che il tempo trascorso a caccia e la parte d’azione del gioco migliorino le tue abilità. E poi naturalmente ottieni premi, oggetti migliori; ma saltando la parte in cui si viene premiati e la caccia – se si sta semplicemente cercarndo di ottenere più oggetti – non credo che tutto ciò possa portare soddisfazione nel giocatore, perchè anche utilizzando oggetti migliori non si affinerebbero le abilità per usare quegli oggetti in battaglia.”

Oltre a ciò gli sviluppatori hanno rivelato che l’inserimento nel gioco di elementi acquistabili non rientrano nelle loro prerogative, come conferma anche il Game Director Kaname Fujioka.

Monster Hunter World sarà rilasciato in tutto il mondo il 26 Gennaio per Xbox One e Playstation 4, mentre per PC successivamente nello stesso anno. Sarà inoltre possibile provare una Beta del titolo per i possessori di Playstation Plus. Qui sotto vi lasciamo l’ultimo trailer rilasciato del gioco: