nintendo

Nintendo è famosa anche per fare le cose in modo originale e controtendenza ed è giusto dire che quest’ anno il suo azzardo ha pagato bene. Zelda Breath Of The Wild ha contribuito a rendere il lancio di Nintendo Switch, nel mese di marzo, un successo clamoroso e con il recente rilascio di Super Mario Odyssey, la base di consumatori Switch sta crescendo rapidamente.

Tech Crunch ha recentemente parlato con Reggie Fils-Aime, su come Nintendo corre rischi e dei fortunosi tempi di sviluppo di Zelda Breath Of The Wild.

Siamo stati fortunati che Zelda BotW abbia avuto un lungo sviluppo e sia stato poi un titolo di lancio, per poi avere Super Mario Odyssey come gioco chiave per il ritorno dalle vacanze. Da un lato, era tutto ben pianificato, ma dobbiamo ammettere che i tempi di sviluppo si sono incastrati ad hoc“. Queste le parole prese dall’intervista di techcrunch;  Reggiepoi risponde così alla domanda sull’assunzione di rischi da parte di Nintendo:

Siamo un’azienda che, come le altre, è sempre soggetta alle probabilità. Siamo fortunati in quanto spesso quelle occasioni e quei rischi vincono sul mercato, ma a volte non lo fanno. Ma in fondo al nostro cuore, noi crediamo nelle esperienze differenziate“.

Parole oneste e delicate quelle del presidente di Nintendo of America, ma che mostrano quanto Nintendo associ la competenza ai rischi, cosa che poche altre aziende osano fare.