Emergono nuove notizie non ufficiali in merito al PvE di Destiny 2. In particolare si parla di modifiche alla celebre attività Cala la Notte, del possibile numero dei contenuti totali PvE e di altre modifiche sostanziali postume alla sessione beta avvenuta quasi un mese fa su console.

Queste voci di corridoio, che quindi devono essere prese con le dovute precauzioni, provengono direttamente dalla famosa fonte di leak, Reddit. Sembrerebbe infatti che Edge Magazines, nota rivista inglese a tema videoludico, stia attualmente provando Destiny 2. Da qui quindi una fonte anonima vicina al magazine, ha dichiarato che il gioco avrebbe ben oltre 80 contenuti PvE (tra cui IncursioniAssaltiMissioni, ecc.) e che il Cala la Notte tornerebbe più agguerrito che mai, con un malus che consisterebbe nella presenza di un tempo limite entro il quale completare l’attività in questione. Il countdown varierebbe da assalto ad assalto, ma non è stato specificato cosa comporterebbe il non rispettare il tempo massimo consentito (potremmo supporre un ritorno in orbita o una riduzione della qualità del drop).

Inoltre si parla anche delle armi energetiche, le quali secondo le voci di corridoio, potrebbero funzionare in modo differente rispetto a quanto provato in precedenza nella fase beta. Sembrerebbe infatti che neutralizzare lo scudo energetico nemico, causerebbe un’esplosione che andrebbe a danneggiare i nemici circostanti, andando così a modificare lo stile di gioco del giocatore.

Destiny 2 uscirà tra poche settimane, il 6 Settembre è vicino. Nel frattempo, i possessori della piattaforma PC possono approfittare della sessione beta che avrà inizio su questa piattaforma giorno 28 Agosto.

Fonte: DestinyPointPlus