Age of Empires ritorna sotto questa nuova edizione che migliora l’aspetto grafico e alcune funzionalità del gioco uscito ormai 20 anni fa, e noi del 17K Group abbiamo avuto la fortuna di provarlo alla Games Week di quest’anno.

Nelle varie sezioni dello stand di Xbox lo staff ha preparato una quindicina di postazioni di gioco per provare il nuovo Age of Empire. La demo che abbiamo potuto giocare ci trova in una situazione di 2 vs 2 nella quale dovremmo sfruttare le nostre abilità tattiche per sconfiggere al meglio i nemici attraverso scontri marini e terrestri.
Già all’inizio saremo muniti di truppe di qualsiasi genere della fazione con cui inizieremo e avremo la possibilità di crearne altre, come le strutture stesse all’interno del nostro territorio.

Il gioco sotto questa nuova veste grafica rende il gameplay molto più godibile rispetto al passato e i membri di Forgotten Empires hanno messo grande accuratezza nei dettagli sia delle unità, dai soldati alle navi, e sia nelle strutture con anche animazioni incorporate come ad esempio quelle delle bandiere svolazzanti e dell’acqua in movimento.
Sotto il punto di vista grafico hanno dato anche messo molta cura nelle texture che, andando nel dettaglio zoomando, non presentano sbavature e rimangono piuttosto definite.

Nonostante il gameplay sia rimasto invariato dal titolo del 1997, gli sviluppatori di questa nuova edizione di Age of Emipires hanno introdotto dei miglioramenti che, per limitatezza dei mezzi ai tempi, era impossibile implementarli alla sua uscita venti anni fa.
Un miglioramento fondamentale che ha ricevuto il gioco è un IA migliorata dove il nemico ci porterà a coprire più zone possibili del nostro regno e ci tenderà imboscate nei boschi, armati di balliste e carri da guerra.
Inoltre hanno implementato un layout migliore e più pulito consentendo anche a chi non ha mai giocato il primo titolo di capirne le meccaniche, anche se per i novizi è quasi un obbligo seguire il tutorial.

Nota leggermente dolente, però giustificabile dalla versione non completa del gioco, è la scarsa ottimizzazione del gioco che, nonostante girasse su dei Laptop gaming di fascia alta, mostrava dei difetti a livello di lag e blocchi tipici. Questo problema che speriamo che si risolva nella release finale, lascia il dubbio su quali sistemi possa girare in maniera ottimale. Toccherà alla Forgotten Empires risolverlo, però noi crediamo riusciranno a ottimizzarlo a dovere e riporterà i “vecchi” giocatori di nuovo al PC e tornare a divertirsi come un tempo.

Questo è ciò che abbiamo visto di Age of Empires: Definitive Edition di Forgotten Empires e Microsoft Studios e possiamo confermare che sta mostrando le basi per un ottimo titolo che potrebbe far avvicinare anche i più giovani al mondo degli RTS.

Age of Empires: Definitive Edition uscirà in esclusiva PC il 19 Ottobre 2017.

Per maggiori aggiornamenti sul titolo continuate a seguirci o visitate il sito di Age of Empires