In questi mesi Microsoft sta centellinando le informazioni riguardo la sua nuova console, Scorpio, con un andamento sempre maggiore man mano che ci avviciniamo all’E3 2017.

Scorpio non sarà solo la console più potente di Microsoft, ma sarà e dovrà essere il riscatto definitivo della casa di Redmond per far valere la sua visione di console di fronte a tutto il mondo e, volendo, imporre un nuovo standard nell’industria videoludica.
Il concetto di Microsoft va oltre la forza bruta messa a disposizione su una console, l’obiettivo è rendere questa potenza accessibile e gestibile in modo semplice e veloce. Ne è una dimostrazione il lavoro svolto su Forza Motorsport 6, soli due giorni per effettuare il porting da One a Scorpio e far girare il titolo in 4K raggiungendo i tanto agognati 60fps, senza neanche usare il 100% della GPU.

Microsoft vuole dimostrare che non è solo il software a dover essere ottimizzato, ma anche l’hardware. Il lavoro ingegneristico dietro a Scorpio è eccezionale. L’intero PCB della console è stato progettato per annullare qualsiasi collo di bottiglia, rendere immediato l’accesso alle risorse e permettere agli sviluppatori di dover pensare unicamente a come utilizzare tutta la potenza di calcolo presente.

Per far capire meglio questo concetto, pensiamo anche al mondo PC.
La GPU di Scorpio ha una potenza di 6 TFLOPS e permette, a quanto ne sappiamo oggi, di far girare i titoli in 4K e almeno 30fps.
La GPU più vicina a Scorpio nel mondo PC è la RX480 di AMD con una potenza di 5.8 TFLOPS, ma è una scheda video progettata per dare il massimo in FullHD e permette con qualche compromesso di giocare in 2K.
Allora come fanno i 6 TFLOPS di Scorpio a raddoppiare le performance effettive della RX480, senza un incremento di potenza giustificato?
Semplicemente, ottimizzando in primis l’hardware per rendere l’ottimizzazione software molto più semplice o addirittura non necessaria.

Project Scorpio

Ora la domanda che tutti ci stiamo facendo è: “Si, ma quanto costerà questa Scorpio?”.
E noi oggi proveremo a rispondere a questa domanda, cercando di avvicinarci il più possibile alla realtà!
Storicamente ogni produttore di console, almeno al lancio, ci ha sempre rimesso soldi su ogni unità venduta. Prendendo ad esempio la generazione passata, una PS3 al lancio veniva venduta a circa 600$ sul mercato, con un costo di produzione di 840$. In pratica Sony ha perso più 240$ per ogni singola PS3 venduta al day one.
Con Xbox 360 Microsoft invece aveva un guadagno di circa 70$ per ogni unità. Guadagno quasi completamente vanificato grazie al temutissimo RROD.
E questi sono gli esempi cronologicamente più vicini a noi.

Con il lancio di Xbox One e PS4 è tornato in auge il controllo dei costi di produzione, che per entrambe le console erano molto vicini al prezzo di lancio, ma che ha permesso un guadagno di circa 20$ ad unità per entrambi i produttori.

Ora veniamo al punto centrale del nostro curioso indagare: quanto potrebbe costare produrre una singola unità di Scorpio?
Ovviamente le stime che stiamo facendo non sono precise al dollaro, ma si basano su supposizioni e medie fatte dando uno sguardo ai costi di produzione di Xbox One, One S e PS4.

SoC (CPU+GPU)

Partiamo dal cuore pulsante di Scoprio, il SoC, che comprende il blocco CPU+GPU.
Abbiamo stimato un costo per questa componente di circa 110$.
Per arrivare a definirne il prezzo, abbiamo preso in considerazione il costo del SoC di Xbox One, PS4 e One S. Sulla prima, al lancio, il processore Jaguar aveva un costo di 110$ (per PS4 circa 100$), mentre sulla One S si scende a 99$. Tra One e PS4 la differenza di costo era dovuta alla presenza della tanto discussa ESRAM, mentre la differenza con One S possiamo pensarla come un normale abbassamento dei costi di produzione.
Scorpio avrà sempre un SoC basato sul Jaguar di AMD, ma sarà pesantemente modificato e includerà una GPU molto più potente con 40 Compute Units (One ne ha 12). Questo effettivamente potrebbe far lievitare il costo del SoC.

RAM

Altra componente molto discussa al lancio della nuova generazione è stata proprio la RAM. Entrambe potevano vantare una quantità di 8GB, ma con una differenza sostanziale tra Xbox One e PS4.
La prima montava RAM DDR3, che avevano un costo di 60$, mentre la console Sony montava blocchi di DDR5 per un costo di 88$.
Nello specifico Sony ha inserito sul PCB della sua console 16 blocchi da 512MB, con un costo per ogni blocco di 5.50$. Basandoci su questo e considerando che molto probabilmente i costi di produzione dopo tre anni si sono abbassati, possiamo presumente un costo di 90$ per i 12GB di RAM di Scorpio (12 blocchi da 1GB).

Hard disk e lettore

Partiamo da un presupposto: è altamente probabile che non esisterà una Scorpio con un hard disk con capienza inferiore a 1TB. Questo perché dovendo gestire giochi con texture 4K avere meno spazio sarebbe un controsenso.
Noi in questo caso prenderemo il valore dell’hard disk da 2TB presente in One S, circa 50$.
Per quanto riguarda il lettore, sarà probabilmente lo stesso di One S (o una versione più recente), quindi un drive Blu Ray UHD, con un costo di circa 32$.

xbox-one-playstation-4-production-costs xbox-one-s-production-costs

Varie

Attualmente siamo ad una spesa totale di 288$ e all’appello manca qualche componente hardware, come i moduli WiFi e Bluetooth, circa 6$, e tutte le connessioni (HDMI, LAN, etc) che su One S avevano un costo di circa 12$, parti elettromeccaniche come il sistema di dissipazione, che a quanto sappiamo sarà molto performante, per un costo di 20$. L’alimentatore, interno come su One S, dovrebbe avere un costo di circa 12$, mentre possiamo aggiungerne altri 20$ per tutti i materiali, che vanno dalle plastiche alle viti.
Il costo di manodopera si aggira intorno ai 12$.

Aggiungiamo in finale il costo del controller, circa 15$ e il materiale incluso nel packaging di circa 5$.
Il costo totale secondo le nostre stime è di 384$ per una Scorpio da 2TB.

Potrebbe quindi essere rivenduta a 399$? Certo che sì! Ci sarebbe un guadagno di 15$ per ogni unità, che non sarebbe molto lontano da quello di One al lancio e sicuramente è molto meglio che andare in perdita.

Potrebbe essere venduta a più di 400$ (449-499)? Anche questo è plausibile, parliamo comunque di un prodotto che Microsoft considera elitario, quindi non è da escludere un rincaro in tal senso.

Potrebbe il costo di produzione essere più basso? Anche questa è un’opzione molto plausibile. Non è da escludere che il costo del SoC di Scorpio sia uguale o inferiore a quello di One S, quindi sui 100$, facendo aumentare il guadagno per ogni unità di ben 10$ o più!

Potrebbe essere più alto? Ovviamente non possiamo non presupporre che le stime che abbiamo fatto siano errate. Il lavoro dietro questa console, le accortezze e le trovate tecniche sicuramente comportano costi più alti, almeno su ricerca e sviluppo. Ma stando anche alle parole di Phil Spencer, c’è da tenere in considerazione che il rapporto qualità/prezzo sarà ottimo. Questo vuol dire che rientriamo molto presumibilmente nella fascia di prezzo che va dai 399$ ai 499$.

Per un prodotto di questo calibro sicuramente non è un prezzo eccessivo, ma secondo noi superare la soglia dei 500$ potrebbe portare Scorpio da un successo garantito ad un flop rovinoso.

In conclusione, prendendo queste supposizioni con le dovute cautele, pensate che il costo di produzione finale e il prezzo di vendita che abbiamo ipotizzato, siano giustificati? Fatecelo sapere!

  • Arc

    Quindi i costi di sviluppo non sono inclusi?

  • Mastory_MD5

    Gddr5 non ddr5

  • Mirlin89

    Errore di battitura! Correggo subito, grazie!

  • Mirlin89

    Guardando le tabelle con i costi delle altre console, i costi di sviluppo non vengono inclusi. Il prezzo viene calcolato per singola unità!