Bentornati al nostro consueto appuntamento con Next To Switch. Oggi , come nello scorso episodio parleremo di una saga leggendaria, che ha portato ad essere quel che oggi la Nintendo. Nel dettaglio oggi vi parleremo di Metroid, saga originariamente ideata dalle menti di Gunpei Yokoi e Yoshoio Sakamoto. Quello che segue è un sunto su tutta la storia della saga, nella quale ci soffermeremo particolarmente sui titoli che hanno rivoluzionato Metroid stesso, Nintendo ed il mondo videoludico.

Metroid (1986)

Questo primo capitolo uscito il 6 Agosto 1986 in Giappone per Nintendo Entertainment System vede la nascita di un’eroina, forse la prima di casa Nintendo, se non dell’intero universo videoludico. Come rivelò anche Yoshoio Sakamoto, almeno per i primi 4 capitoli, Metroid risulta avere molti elementi in comune con il famoso film Alien. Interessante è anche il fatto che in questo primo capitolo Nintendo sia rimasta ferma nella sua decisione di tenere nascosto il genere del protagonista sino la fine del gioco. La trama ruota attorno una nuova specie parassita, i Metroid, che vengono utilizzati dai Pirati Spaziali per compiere azioni illegali. Interviene quindi Samus ingaggiata dalla Federazione Galattica per porre fine a questa storia. dopo aver eliminato mostri giganteschi e i capi dell’organizzazione criminale, Samus i vede costretta ad eliminare anche la mente cyborg a capo dei Pirati Spaziali, dopo esserci riuscita, scappa dal pianeta prima che esso esploda.

Super Metroid

Questo 3° capitolo della saga uscito per SNES dopo 8 anni dal primo Metroid, seppure compare tra gli ultimi titoli per la console, a detta dei fan risulta esser uno dei preferiti della saga, se non il migliore. La trama narra di come Samus, dopo aver sconfitto nuovamente i Metroid, ne recuperi un uovo, che schiusosi tra le sue braccia, attraverso una forma di “imprinting” esso riconosca Samus come sua madre. Dopo aver portato la creatura in un laboratorio la cacciatrice di taglie viene ricontattata dai coloni del posto, sotto attacco dai pirati spaziali, che si impadronirono comunque del piccolo di Metroid. Samus inizia quindi questa sua crociata intenta a riprendersi il piccolo, in modo che i Pirati non possano clonarlo. Il titolo, come già detto, fu un gran successo e l’intera critica lo accolse a braccia aperte anche per quei tanti piccoli dettagli che rimandavano al primo capitolo.

supermetroidMetroid Prime

Uscito il 28/02/2003 per Gamescube e 6 anni dopo per Wii, Metroid Prime è un capitolo che ha segnato una svolta inimmaginabile per la serie. Infatti veniva applicata per la prima volta su questa saga la prima persona, dinamica che ha preoccupato sin dal primo trailer e sino la prima demo tutti i fan, lasciandoli non poco perplessi. Ma grazie ad un accurato lavoro ed un’ ottima interfaccia grafica, Nintendo non è riuscita solo ha rivoluzionare Metroid, ma anche tutti gli sparatutto al di fuori della saga che seguirono il gioco. Incredibile è anche che l’introduzione di questa caratteristica non abbia ne sbilanciato ne cambiato la formula che appassionò i giocatori della “prima ora“.

metroid_prime_1Metroid Other M

Questo è l’ultimo vero capitolo della saga, tralasciando qualche piccolo Spin-off rilasciato successivamente da Nintendo o dagli stessi fan. Metroid Other M uscì nel 2010 e a differenza degli altri capitoli ebbe un vero e proprio assalto da parte dei fan che hanno trovato il titolo ingiocabile. Infatti il gioco conteneva cut-scene interminabili, lunghe minuti e minuti e non “eliminabili”. Ma come se ciò non fosse abbastanza si aggiunge il fatto che furono create due modalità diverse di gioco, una in terza persona ed una in prima prima, che venivano alternate col ruotare del joycon da orizzontale a verticale e viceversa, ma sfortunatamente, durante la visuale in prima persona ci si poteva solo guardare attorno, senza nemmeno poter muovere un passo. Inutile raccontare le rivolte provocate dai fan.

Eppure non finisce qui, seppure questa saga dopo Other M sembrava morta e sepolta, tralasciando qualche piccolo Spin-off con l’arrivo di Switch in molti dei fan si è riaccesa la speranza. Quindi come alla conclusione di ogni episodio di Next To Switch, diremo la nostra su un possibile ritorno alle luci della ribalta della saga. Come al solito vi ricordiamo che quello che segue è solo una conclusione a cui siamo arrivati attraverso un normalissimo processo logico, e che quindi è da prendersi con le pinze come qualsivoglia altro rumor.

Riflessione Finale

E’ molto difficile immaginarsi quello che Nintendo ha in mente per Metroid e solo provare ad avvicinarsi ad una semplice teoria è molto complicato ed addirittura si rischia di tralasciare qualche avvenimento importante che può aver deciso nel dettaglio il destino della saga. Ma dai dati e dalle informazioni che abbiamo ricavato in un lungo processo di analisi del Web, abbiamo compreso che un seguito di Metroid come un seguito di Star Fox e di tante altre saghe che hanno contraddistinto nel tempo Nintendo, sarà difficilmente realizzabile. Nonostante l’arrivo di Nintendo Switch sul mercato, è difficile trovare un futuro per Metroid, seppure esso presenti nell’ultimo episodio in line-up un finale non propriamente conclusivo. Questa volontà di non portare avanti la saga è stata più volte mostrata durante le varie ricorrenze ed i vari anniversari della serie, che a differenza di altri titoli come Zelda o Mario, non sono state celebrate dalla casa nipponica, mentre in lungo e in largo nel mondo prendevano parte ad iniziative atte al ricordare la saga, tutti i fan boy del gioco, che o creando dei Fan Game o riproducendo comunque le colonne sonore del gioco, cercavano in tutti i modi di non far spegnere quella passione che Nintendo sembra aver dimenticato, tanto da far chiudere gli stessi Fan Games (anche se questa sua politica va ben oltre Metroid, un esempio ne sono i numerosi titoli fan boy basati sui pokemon). Dire quindi che Metroid è morto è sepolto è errato quanto dire che esso sia attualmente in sviluppo per Switch, anche se comunque gli indizi fanno purtroppo presumere il contrario. Speriamo solo che se Nintendo decida di mettere la parola fine a questa gloriosa saga, permetta ai volenterosi Fan di cimentarsi nelle opere che essa ha ritenuto non necessarie per rilanciare il brand.

metroid_zero_mission_titelE così si conclude anche il nostro tredicesimo episodio di Next To Switch. Continuate a seguirci per ulteriori informazioni su Nintendo Switch, Metroid, e tutti i videogiochi in senso lato. A tra una settimana con il prossimo episodio di Next To Switch!