Oggi non si parla di giochi di nicchia o di perle nascoste nei meandri di Steam. Oggi, porteremo sul divano un gioco che ha visto gli albori ai tempi della primissima Playstation: Worms! Quale occasione migliore se non il caro vecchio Worms per tornare a scaricare virtualmente sui nostri amici l’equivalente dell’intero arsenale della Russia?

Worms è un gioco sviluppato da Team17  che annovera nella sua serie numerosi titoli, più o meno riconosciuti dal pubblico e dalla critica, che hanno saputo intrattenere diverse generazioni di videogiocatori. Si tratta di un gioco strategico a turni che prevede l’utilizzo di numerose armi e gadget per annientare l’armata di vermi avversaria e vincere. Messa così sembra semplice ma, vi assicuriamo, non è il gioco più immediato da padroneggiare. Il gioco non è immediato bensì intuitivo: non è chiaro fin da subito quale sia il miglior movimento da compiere, l’arma giusta da usare in tale particolare situazione o il gadget giusto per assicurarsi il vantaggio sul nemico, tuttavia, chiunque impara velocemente i tasti ed è in grado di utilizzare le armi da fuoco e gli oggetti forniti nel gioco. Si tratta di un gioco fruibile da chiunque, anche per i vostri amici non pratici di videogiochi, ma che padroneggiano in pochi.

worms-facebook-cover-timeline-banner-for-fb

Un po’ di storia

Worms è un videogioco prevalentemente in 2D (e talvolta in 3D) che esordì per la prima volta nell’ormai lontano 1995, con il titolo di “Worms” e, in più, venne supportato da 52536-worms_e-1456603880un’espansione, “Worms Reinforcements“, che permetteva al giocatore di scegliere il verme con cui giocare ogni turno, anziché dover giocare con il verme assegnato secondo i turni del gioco. La serie è veramente prolifica, tant’è vero che dal 1995 fino al 2014, è uscito praticamente un titolo di Worms ogni anno! Meritano particolare attenzione Worms: reloaded, uscito nel 2010, e Worms: 3D, 2003. Quest’ultimo in particolare ha aperto le porte del brand alla grafica tridimensionale, delineando una nicchia ampia quattro titoli che comprende: sé stesso, chiaramente, gli Worms Under Siege e  Worms Mayhem, usciti nei due anni successivi, e culmina in Worms: Ultimate Mayhem, 2010.

L’ultimo capitolo di Worms, uscito nel 2014, è Worms: Battlegrounds, che non è altro che un porting con qualche aggiunta di Worms: Clan Wars, il gioco su cui ci focalizzeremo oggi, su next gen, ovvero Xbox One e Playstation 4.

Worms: Clan Wars

Prendiamo in esame la componente multigiocatore del titolo che, tra l’altro, è ciò che vi porterà sul divano con il pad pronti a combattere. Innanzitutto, è possibile personalizzare i propri vermi con un copricapo, un paio di occhiali, un ninnolo, una pietra tombale, una danza, una voce ed è perfino possibile assegnare loro un nome. In questo modo è ancora più evidente la distinzione fra le squadre dei giocatori, che si ritroveranno vermi perfettamente differenti e distinguibili. Inutile dire che parte del divertimento deriva anche da quanta fantasia si impiega nel buffo abbinamento fra occhiali e copricapi ma soprattutto nei nomi dei nostri soldati.

Nel caso specifico di Clan Wars sono disponibili le classi di vermi. In totale sono quattro e differiscono solo per alcune caratteristiche che, però, se sfruttate doverosamente, portano numerosi vantaggi al giocatore.

  • Il verme standard, il Soldato, può regolare il timer di esplosione delle granate in modo tale da ottimizzarne gli effetti.
  • Il verme di taglia piccola, lo Scout, spicca salti più alti, o lunghi, attiva un radar all’inizio di ogni suo turno che rivela il contenuto di ogni cassa nelle vicinanze, ha più mobilità con il jetpack e l’acqua-pack e non fa esplodere le mine che calpesta ma, di contro, data la sua statura, riceve più danni da corpo a corpo e viene sbalzato più lontano.
  • Il verme grosso, il Grosso per l’appunto, è il contrario dello Scout, ovvero, è più lento della media e spicca salti più corti ma, in cambio, arreca più danni in corpo a corpo, oltre al fatto che infligge il 10% di danni in più con tutte le armi, e ne riceve meno, oltre che a essere più resistente alle spinte. Inoltre, alla sua morte provoca un’esplosione enorme che infligge ingenti danni.
  • Infine, il verme Scienziato agisce come un verme standard, solo con i salti leggermente più alti e lunghi, ma senza la possibilità di regolare il contatore della miccia delle granate. Tuttavia, quest’ultimo tipo di verme risulta determinante la maggior parte delle volte, in quanto è il supporto per eccellenza: è in grado di curare 5 punti vita all’inizio di ogni suo turno, può rimuovere il debuff del veleno nelle sue vicinanze e potenzia tutti i gadget che utilizza, aumentandone durata e resistenza e, nel caso dei jetack, aumenta la quantità di carburante proprio come accade per lo Scout.

hqdefault

Uniamo la profondità delle classi di personaggi al fatto che esistono numerosissime armi a nostra disposizione, che spaziano dal puro corpo a corpo, ai bombardamenti al napalm per finire su granate che emettono un sonoro “ALLELUIA” prima di esplodere, e un editor di livelli notevole che permette di realizzare intere arene che si adattano ai gusti dei giocatori, Worms: Clan Wars è il gioco da divano per eccellenza, che vogliate collegare il PC alla TV per poi utilizzare i pad o giocare direttamente con la console al suo remake per next gen. Per cui, anche questo titolo, è facilmente reperibile a prezzi stracciati! Consigliato.