Star Wars Battlefront, lo sparatutto sviluppato da DICE e ambientato in una galassia lontana lontana è stato uno dei videogames più attesi del 2015, con milioni di fan che attendevano il ritorno su console e PC di un titolo tripla A basato sull’universo di Guerre Stellari. Battlefront avrebbe dovuto soddisfare delle aspettative importanti, oltre a portarsi con sé la pesante eredità dei precedenti capitoli della serie, capolavori che fecero la storia dei videogiochi nei primi anni duemila. Il 17 Novembre dell’anno scorso però, il lavoro di DICE al netto di un buon successo nelle vendite, non riuscì a conquistarsi le menti e i cuori della critica e dei videogiocatori. A pesare nel giudizio degli addetti ai lavori è stata soprattutto l’assenza di una campagna single player, oltre ad una generale povertà di contenuti che rendeva di fatto il gioco noioso dopo la decina di ore di gioco. Electronic Arts previse fin dall’inizio una serie di formosi DLC per espandere l’esperienza di gioco, ma escluse moltissimi giocatori dall’offerta una volta fissato un prezzo davvero esorbitante per il pass stagionale comprendente le quattro espansioni. Star Wars Battlefront brillava per la grafica mozzafiato, una riproduzione minuziosa di armi e personaggi dalla saga originale, un gameplay divertente e tracce colte direttamente dalla soundtrack ufficiale prodotta da John Williams. Ma senza nessun tipo di contenuto gratuito, il lavoro di DICE era, in fin dei conti, contenutisticamente incompleto.

Ad un anno di distanza, e dopo pochi giorni dall’arrivo nelle sale di Rogue One: A Star Wars Story, acquistare Battlefront potrebbe essere invece la cosa più giusta che potreste fare, anche se non siete appassionati della saga ideata da George Lucas. In questo articolo vi citiamo le cinque, buonissime ragioni per correre a far vostra una copia dell’unico videogames in grado di portarvi, blaster alla mano, nelle più belle e spettacolari battaglie della trilogia originale.. e non solo!

star-wars-battlefront-r5-_res

#1 – La nuova offerta di EA per Star Wars Battlefront

Il lancio mondiale di Star Wars Battlefront vedeva l’acquirente costretto a sborsare un centinaio d’euro per il gioco base ed il pass stagionale. Durante tutto l’arco del 2016, Battlefront è prevedibilmente sceso di prezzo col passare dei mesi, ma non possiamo dire lo stesso del season pass, che è forse l’unico vero modo per godere del titolo sviluppato da DICE. Proprio quando tantissimi fan stavano per arrendersi, Electronic Arts ha tirato fuori dal suo cappello Star Wars Battlefront Ultimate Edition, una versione del gioco base comprendente tutte le quattro espansioni rilasciate quest’anno. Al prezzo di listino di 39.99€, con eventuali sconti su Amazon e per i possessori di EA Access,  l’offerta è davvero imperdibile, per un videogame graficamente ancora giovane e ricchissimo di contenuti. Quali contenuti? Quello è il motivo numero 2.

star-wars-battlefront-r4-_res

#2 – Nella Ultimate Edition c’è talmente tanto da riempire la galassia. E non scherziamo.

L’abbiamo detto, l’unico motivo per cui Battlefront fu stroncato al lancio era sicuramente la povertà di contenuti offerta dal titolo sviluppato dai ragazzi di Stoccolma. I pianeti previsti per il gioco base si limitavano a quattro, il sabbioso Tatooine, la luna boscosa di Endor, il glaciale Hoth ed il vulcanico Sullust, con una manciata di modalità e pochissime armi a disposizione del giocatore. Dopo quattro DLC, la situazione è decisamente diversa: Impero e Alleanza ribelle calcano finalmente tante storiche ambientazioni entrate nel cuore dei fan pellicola dopo pellicola. Il pericoloso Orlo Esterno, che ci vedrà impegnati contro mercenari e tagliagole di ogni sorta, che aggiunge lo storico palazzo di Jabba al catalogo delle mappe a dispozione. Bespin e la sua meravigliosa città delle nuvole, casa di Lando Calrissian e sede di uno dei più violenti scontri tra gli eroi della saga e l’Impero. Morte Nera, che introdurrà proprio la terribile stazione spaziale in grado di distruggere un pianeta, e che ci vedrà protagonisti di numerose modalità sia all’interno della stazione che all’esterno, dove potremo rivivere e giocare la corsa di Luke Skywalker nei canali della Morte Nera fino al condotto del reattore principale. Infine, proprio nel periodo giusto, è stato rilasciato il DLC Scarif, tratto dal film Rogue One, che aggiunge la mappa del pianeta tropicale sede degli archivi imperiali e la modalità Infiltrazione, in grado di farci diventare protagonisti dei piani di Jyn Erso per rubare gli schemi della Morte Nera. Inutile dire che ogni DLC ha aggiunto armi, eroi, carte stellari, contratti Hutt e modalità nuove di zecca, per un offerta che ad oggi si delinea a dir poco formidabile. La quantità di contenuti, anche dal solo punto di vista numerico, è enorme, in grado di tenervi compagnia per tutto il 2017 in attesa del già annunciato Star Wars Battlefront 2. Star Wars Battlefront propone al momento un’offerta decisamente completa, andando a toccare ogni campo di battaglia che l’Allenza Ribelle e l’Impero hanno visitato durante la trilogia originale per contendersi il futuro della galassia.

star-wars-battlefront-r2-_res star-wars-battlefront-r1-_res

#3 – E’ arrivato Rogue One. Quale migliore momento? [Possibili spoiler più avanti]

Se siete dei veri fan di Star Wars, è quasi certo che siate già corsi al cinema per godervi Rogue One, primo spin-off della serie che ha già fatto registrare critiche entusiaste da stampa e pubblico, oltre ad essere diventato in fretta campione d’incassi (leggete qui la nostra recensione!). Una volta spento il proiettore ed accese le luci, chiunque in platea fosse anche appassionato di videogames, ha subito covato l’idea di poter giocare ed essere protagonista degli eventi rappresentati sullo schermo. Calcare le spumose spiagge di Scarif con il proprio blaster impersonando uno Shoretroopers, o vedersela con la flotta imperiale e centinaia di TIE Fighters a bordo del proprio X-Wing in prossimità dell’installazione scudo che avvolge il pianeta. O ancora meglio, annientare passo dopo passo una squadra di ribelli nei panni di Darth Vader. Sfido chiunque a non aver mai provato il desiderio di essere protagonisti di tutto questo. Bene, tutto questo in Star Wars Battlefront c’è. E con la Ultimate Edition potrete vivere alcuni dei momenti più brillanti della trilogia, anche grazie ad alcune modalità specifiche per gli Eroi, in grado di mettervi al controllo di uno dei 14 personaggi della saga, tra cui Luke, Leia, Han Solo, Chewbe, Lando e Jyn Erso per i Ribelli, e l’Imperatore Palpatine, Vader, Boba Fett, Greedo (che non ha sparato per primo) e il Direttore Orson Krennic. Poi magari tornate a casa e vi rivedete Il ritorno dell Jedi, così potete correre sulla luna boscosa di Endor a dispensare abbracci agli Ewok. Cosa c’è di meglio?

star-wars-battlefront-r3-_res

#4 – Cos’altro giocare di Star Wars al momento? Il meglio deve venire, inganniamo l’attesa.

Dal punto di vista dei videogames, è dal 2005 che mancava un vero prodotto di rilievo per la saga, con le piccole eccezioni dell’RPG online The Old Republic, degli episodi LEGO e dei due capitoli di The Force Unleashed. Per vedere qualcosa di nuovo dopo Star Wars Battlefront, dovremo aspettare i titoli in sviluppo presso diversi studi first e second party di Electronic Arts. Grazie infatti ad un breve video rilasciato dal publisher nell’ambito dell’E3 2016, veniamo a sapere che non solo Star Wars Battlefront 2 vedrà probabilmente la luce a fine 2017 (notizia di oggi, sarà presente una campagna single player), ma sia Respawn Entertainment (i ragazzi dietro Titanfall) che Visceral Games (Deadspace, Battlefield Hardline) sono a lavoro su videogames a tema Star Wars, tra cui un titolo RPG. Come fare ad ingannare l’attesa? Lo potete immaginare.

star-wars-battlefront-r6-_res

#5 – Se avete voglia di Star Wars, come resisterle?

La febbre di Star Wars. Quella cosa che vi prende non sapete quando, non sapete come, ma che vi porta a relegarvi in casa a vedere in maratona tutti gli attuali sette capitoli della saga. Quella cosa che non vi fa essere sazi, e che vi lancia su Amazon a comprare libri, fumetti, soundtrack, costosissimi set LEGO, qualsiasi cosa che abbia quelle due magiche paroline affisse sul fronte. Quella che ti prende quando ti accorgi che perbacco, mancano solo 12 mesi ad Episodio VIII, praticamente esce domani, e quindi vai con l’ansia e con le teorie sui genitori di Rey. Perché siamo innanzitutto fan sfegatati, e qualsiasi cosa sia parte dell’universo di Guerre Stellari, noi prima o poi ne avremo bisogno. Se siete anche appassionati di videogames, Star Wars Battlefront non può davvero mancare nella vostra libreria. Un videogame così attento nel riproporre fedelmente ambientazioni, personaggi, armi , veicoli della saga che più amiamo farà contenti tutti, dai nostalgici agli integralisti, dai casual ai neofiti dell’ultimo minuto. E perché no, è anche il regalo di natale perfetto da fare alla vostra ragazza. Che non ha mai visto uno Star Wars. Che non ha neanche una console o un PC. Pazienza, ve ne prenderete cura voi per lei!

Al netto di una realizzazione tecnica sopraffina e ad una cura per i dettagli quasi maniacale, Battlefront ha finalmente una mole di contenuti soverchiante, al prezzo giusto. C’è talmente tanto che passerete settimane a giocare prima di poter dire di aver provato davvero tutto del titolo realizzato da DICE. Star Wars Battlefront è assolutamente un must have per i fan della saga più bella del mondo, e riesce ad avvicinarsi per la prima volta anche a coloro che Guerre Stellari l’hanno solo sentito nominare in qualche commercial. Che dite, vi abbiamo convinto?