Sono passate poche ore dall’uscita del secondo trailer di Captain America: Civil War e nonostante ciò che abbiamo visto finora (con l’introduzione di un personaggio molto amato dal pubblico generale), gli spettatori sono spaccati in 2 più di prima. Se il trailer precedente uscito a fine 2015 ci aveva dato un’idea di come potesse essere la trama, questo nuovo ribalta la situazione ponendo nel nostro piatto nuovi elementi che potrebbero aiutarci a comprendere che il movente del film non sarà poi così diverso dal fumetto “Civil War” uscito ormai nel lontano 2006.

 

Per quanto ereticamente difficile accettare per buona parte dei fan, bisogna mettersi in testa che non è un film sulla Civil War fumettistica, ma bensì il terzo film di Captain America.  Prima ci mettiamo l’anima in pace e meglio sarà.
Il primo trailer lasciava trasparire che Bucky (Sebastian Stan) sarebbe stato il casus belli di turno, visto come un criminale/terrorista da Tony Stark (Robert Downey Jr.) ma come un amico leale da parte di Steve Rogers (Chris Evans), tuttavia da alcune inquadrature rapide (complice anche il montaggio adrenalinico che caratterizza questi trailer) si può intravedere una sorta di “trattato di Sokovia” che rimanda al famoso Atto di Registrazione dei Supereroi che ha scatenato gli schieramenti nella Civil War fumettistica. In questo trailer l’attenzione su Bucky viene sostituita da ciò che è con molta probabilità il vero movente del film, ovvero una sorta di Atto di Registrazione: gli eventi catastrofici che sono avvenuti nei 3 film Marvel The Avengers, Captain Amerca: The Winter Soldier e Avengers: Age of Ultron hanno scatenato la paura nelle persone ed è proprio per questo motivo che i nostri eroi non possono più agire senza un controllo da parte del governo. La paura verso i super dotati e di ciò che possono causare è un dettaglio già esplorato in Daredevil e Jessica Jones, canonici del Marvel Cinematic Universe. Ciò ha spinto il governo a creare quello che è intitolato il “trattato di Sokovia” che ha una funzione non troppo diversa dall’Atto di Registrazione dei Supereroi e, come per il secondo nei fumetti, anche qui c’è chi è a favore della cosa e chi è contro. Ciò che resta da stabilire è l’effettivo ruolo che ricoprirà Bucky in tutto ciò: con molta probabilità la base che emerge dall’oceano potrebbe fungere come sorta di prigione (per via di alcune riprese in essa) per i super criminali o per coloro che sono contrari al trattato. Sicuramente Bucky sarà contro di esso, poiché lo vediamo in più scene d’inseguimento (in questo trailer vediamo meglio che è inseguito da Pantera Nera).
sokovia
Il trattato di Sokovia come si vede dai trailer. Le parole “Registrazione” e “potenziati” possono aiutarci moltissimo.
Per quanto le dimensioni degli schieramenti non facciano minimamente pensare ad una guerra vera e propria, ma più ad una semplice scaramuccia tra bande, c’è da aggiungere una cosa in difesa del film: sarebbe stato decisamente impossibile introdurre nuovi personaggi tanti quanto nei fumetti e dargli un giusto spazio all’interno di 2 ore e 27 . Già devono introdurre nuovi personaggi come il sopra citato Pantera Nera, il nuovo Spiderman (Tom Holland), il personaggio interpretato da Martin Freeman, Crossbones (intravisto in lontananza in questo secondo trailer) e non dimentichiamoci del Barone Zemo (Daniel Brühl) già annunciato da un anno circa e che questo trailer si è guardato bene dall’introdurre. Ed è giusto così, ma ciò che il trailer ha sbagliato è stato lo spoilerarci della presunta morte di James Rohdes/War Machine (Don Cheadle) perché se ci siamo lamentati dello spoileroso ultimo trailer di Batman V Superman, anche questo ci mostra qualcosa di troppo, ma risulta comunque migliore.
Cosa avrebbero potuto fare per una Civil War più grande? Personalmente teorizzavo un crossover con Agents of S.H.I.E.L.D.: data l’introduzione degli Inumani, alcuni di loro avrebbero potuto causare il famoso incidente che ha scatenato la Civil War fumettistica, o comunque un altra catastrofe, e ciò avrebbe potuto ingrandire gli schieramenti con personaggi che non c’era il bisogno di presentare (poi…. sono l’unico che spera in un ritorno di Phil Coulson nei film del MCU?).  Poi, questo film segue la storyline del MCU che abbiamo visto finora, sarebbe stato impossibile creare una trasposizione fedele dell’originale cartaceo anche per il semplice fatto che ciò che funziona sulla carta non è detto che possa funzionare sullo schermo. Come sarebbe potuto non risultare ridicolo il teatrino iniziale dei New Warriors come film? Sinceramente è meglio così.
spiderman
L’atteso ingresso trionfale di Spider-Man

Ora però occorre fare un altro passo indietro. Sin dall’annuncio della presenza di Spider- Man in Captain America: Civil War non è stato chiaro se avrebbe avuto un ruolo importante come quello del fumetto, se sarebbe comparso nel film semplicemente come Peter Parker o se il suo tempo nel film sarebbe stato breve. Si presumeva, e le aspettative lo volevano, che non sarebbe comparso moltissimo sullo schermo, tuttavia questo trailer cambia totalmente le carte in tavola. A quanto pare sarà nello schieramento di Iron Man e combatterà pure!  Ciò non esclude però che avrà un tempo limitato nella pellicola e francamente non ci sarebbe da stupirsene, ma se davvero il suo personaggio subirà il destino del fumetto… accidenti! Staremo a vedere come tratteranno il personaggio.

Qualcuno sicuramente ci lascerà le penne. Per adesso si presume War Machine (nel fumetto è Crociato a venire ucciso), ma sarebbe magnifico se ci fosse un plot twist con la scomparsa di uno dei pezzi grossi  e non mi dispiacerebbe se finisse in modo diverso dalla Civil War fumettistica.