Il 20 Marzo 2018 è sempre più vicino e il gioco Sea of Thieves sta per vedere la luce. Come avete visto già con l’articolo di metà dicembre, noi del 17k group cercheremo di allietare l’attesa con vari articoli che si collegano al gioco tramite il tema Pirati. L’altra volta si era parlato del tema generale dei Pirati e del loro ruolo e carattere, noi oggi parleremo del tema Pirati e di come è stato rappresentato in ambito televisivo e cinematografico. Siete pronti? Si parteeeeeeee!!!

Serie Tv

In ambito serie televisive non è difficile trovarne una a tema piratesco anche perché ne sono uscite pochissime e non di buon livello quindi l’unica da tenere assolutamente in considerazione è la serie “Black Sails”.

All’inizio del 2014, il canale premium americano Starz ha fatto debuttare la serie tv a tema pirata Black Sails che aveva l’obiettivo di presentare agli spettatori la rappresentazione, in modo molto più duro del solito, dei Pirati. Pieno di grande violenza, scelte morali e ambienti realistici, Black Sails è riuscito immediatamente a distinguersi dagli altri media a tema piratesco che possono essere visti nei cinema e TV.

Il concetto centrale di Black Sails era quello di raccontare la storia che precedette gli eventi rappresentati nel romanzo a tema piratesco estremamente famoso “L’isola del tesoro“, scritto dall’autore scozzese Robert Louis Stevenson nel 1883. Ambientato due decenni prima, questa serie si basa sulla vita del famoso pirata del XVIII secolo Capitan Flint (interpretato da Toby Stephens) che ha deciso di smettere di scappare dalle autorità e formare un “regno di pirati” dove è possibile vagare liberamente nei mari caraibici. Per raggiungere questo obiettivo ha iniziato a pianificare un piano per prendere il controllo del paradiso dei pirati New Providence situato sull’isola di Nassau (l’odierna Bahamas), raccogliendo il supporto di diversi equipaggi pirata, mantenendo rapporti con personaggi immaginari come John Silver, Billy Bones, Eleanor Guthrie e l’ambiziosa missione di rubare il tesoro dalla flotta di mare governativa pesantemente sorvegliata.

Diversi personaggi storici compaiono anche nello show come parte del cast principale. Il più importante di questi è Charles Vane (pirata inglese che operò da New Providence all’inizio del XVIII secolo), Jack Rackham (famoso pirata conosciuto anche con il nome di Calico Jack, qui rappresentato più come spia manipolatrice e intraprendente che monotono pirata) e Anne Bonny (una delle più famose pirate femminili di tutti i tempi). La terza stagione della serie tv ha introdotto un’altra importante figura storica, il famoso capitano pirata Barbanera che è stato interpretato dal regista e attore televisivo britannico Ray Stevenson.

Questa serie è composta da 4 stagioni e l’ultima è uscita quest’anno lasciando il vuoto a tutti i fan di questa bellissima serie.  Altra nota a favore di questa serie è la colonna sonora composta da Bear McCreary (Battlestar Galactica, The Walking Dead, Agents of S.H.I.E.L.D.) che con la sigla già ipnotizza tutti.

Black Sails è possibile recuperarla in streaming tramite Now Tv di Sky oppure Netflix e noi di 17K Group consigliamo caldamente di farlo perché non rimarrete delusi. Come detto precedentemente, è un ottima serie tv a tema pirati perché personaggi, ambientazioni, trama e musica sono curati in modo eccellente.

Cinema

In ambito cinema è lecito aspettarsi che tutti voi starete pensando ad una saga che ancora adesso sta andando avanti (quest’anno è uscito un nuovo capitolo dopo un paio di anni di silenzio), ma prima di parlarne di questa è bene ricordare che la tradizione dei film di pirati è di lunga data e negli anni ottanta il regista Roman Polanski ha provato a dare una sua interpretazione su questo tema. Il film si intitola Pirati e merita almeno una visione.

La trama è questa: il temibile pirata Capitan Red (Walter Matthau) e il suo aiutante, un ragazzo chiamato Ranocchio, sono alla deriva su una zattera di fortuna, quando incrociano un galeone spagnolo su cui vengono recuperati e utilizzati come schiavi; ma Capitan Red scopre ben presto che su questo galeone, diretto in Spagna, è custodito un trono azteco d’oro di valore inestimabile, e decide di impossessarsene, e per far ciò crea scompiglio sulla nave aizzando l’equipaggio all’ammutinamento…

Questo film ha il suo punto forte nell’attore Walter Matthau e il suo personaggio, sia per l’interpretazione fantastica che per le battute che dice. Il film fonde situazioni comico-grottesche a momenti in cui si prova a fare della satira sociale leggermente accennata. Il film inoltre non rischia mai di sembrare uno spettacolone hollywoodiano, senza per questo rinunciare a delle belle scene d’azione.

Concludo dando una piccola curiosità: la nave che si vede nel film è ancorata in pianta stabile nel porto antico di Genova per chiunque volesse vederla di persona.

Dopo questa piccola parentesi, si torna a parlare di una saga che è uscita nei cinema è ha fatto tornare in auge con potenza nei giorni nostri il tema Pirati. Stiamo parlando di Pirati dei Caraibi, saga cinematografica della Disney prodotta da Jerry Bruckhaimer basata sull’omonima attrazione dei parchi Walt Disney.

La saga è composta da cinque film e si è espansa in fumetti, romanzi e altri media. La saga ha come protagonista il pirata Jack Sparrow, interpretato dal poliedrico attore Johnny Depp.

Pirati dei Caraibi è iniziato nel 2003 con l’uscita nei cinema de La maledizione della prima luna dove abbiamo conosciuto il pirata Jack Sparrow, un tipo scaltro ed  affascinante e prossimo alla forca. In questo primo capitolo, la figlia del Governatore inglese, Elizabeth Swan, viene rapita dalla ciurma della Perla Nera capitanata da Hector Barbossa con l’obiettivo di liberarsi da una maledizione subita per aver sottratto dell’oro. Il fabbro Will Turner, innamorato di Elizabeth, andrà a chiedere aiuto a Sparrow per poterla salvare.

Il film fu un grande successo e dopo tre anni nel 2006 uscì Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma. In questo capitolo troviamo Jack Sparrow che cerca di liberarsi da un vecchio debito contratto con il leggendario pirata Davy Jones cercando il forziere fantasma contenete il cuore dello stesso pirata e che serve per sconfiggerlo e distruggere la sua nave, ovvero l’Olandese Volante.

Dopo un anno esatto ovvero nel 2007 uscì Pirati dei Caraibi – Ai Confini del Mondo che è il sequel diretto de La maledizione del forziere fantasma nel quale troviamo Will, Elizabeth e l’ex nemico Barbossa intenti a salvare Jack dallo scrigno del temibile Davy Jones per riunire il Consiglio della Fratellanza e contrastare la Compagnia delle Indie Orientali.

Nel 2011 usci un nuovo capitolo della saga ma che non ebbe un grande successo rispetto ai capitoli precedenti, sto parlando di Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare. In questo film troviamo nuovi personaggi tra cui Angelica Teach, una misteriosa donna del passato di Jack Sparrow con il quale cerca in tutti i modi il suo aiuto nel cercare la mitica Fonte della giovinezza. Con l’incontro poi del famigerato pirata Barbanera, Jack avrà dei nuovi amici e vivrà una nuova avventura.

Con il capitolo del 2011, la saga ebbe una bella pausa di riflessione perché oramai il pubblico era abbastanza stanco di vedere sempre più spremuta la storia di Jack Sparrow. La Disney mise le idee a posto e nel 2017 rilasciò un nuovo film della saga nei cinema cercando di ripartire e creare una nuova trilogia. Con Pirati dei Caraibi – La Vendetta di Salazar, il film ebbe più successo rispetto al predecessore del 2011; questa volta Sparrow si trova a fare i conti con Armando Salazar, capitano fantasma da cui ha avuto quella maledizione proprio per colpa di Jack.

Questo è tutto per oggi, ci saranno altri articoli sempre a tema Pirati con l’avvicinarsi dell’uscita del gioco Sea of Thieves quindi stay tuned!

Fateci sapere se vi è piaciuto quello che avete letto!

Se cercate ciurme cui unirvi o marinai per la vostra banda di bucanieri entrate nel gruppo e nella pagina FB di Sea of Thieves Italia, gestita da noi del 17K Group.