Circa 6 anni fa veniva alla luce Orcs Must Die!, una pietra miliare del genere tower defense, nato dalle mani di Robot Entertainment: si tratta di uno studio sorto dalle ceneri di Ensemble Studios, autori della famosissima serie Age of Empires e giunti alla fine della loro storia con Halo Wars, di cui peraltro Robot Entertainment è stata brevemente responsabile in ambito di manutenzione, fino all’avvento di Halo Waypoint e di 343 Industries.

Sin da allora, Robot Entertainment si è data anche a poche altre produzioni, ma la serie Orcs Must Die! è rimasta quella di maggior successo, quella per cui ancora oggi sono conosciuti: questo è da imputare proprio alle qualità della serie, estremamente semplice ma altrettanto divertente, in grado di mescolare con efficacia gli elementi di uno sparatutto in terza persona a quelli di un tower defense più tradizionale.

Il racconto di Orcs Must Die!, per quanto sia semplice e non particolarmente ambizioso, narra del tentativo di un esercito di orchi, apparentemente interminabile, di abbandonare il proprio mondo natale per invadere quello non ancora decaduto che il protagonista si trova a difendere; l’interpretazione in chiave tragica di questa storia ha spinto gli utenti a creare delle recensioni su Steam in cui si pone un’enfasi volutamente esagerata sul fatto che si stia compiendo un genocidio digitale di sfollati, i quali, per quanto potenzialmente pericolosi, sono pur sempre dei poveracci che cercano una nuova casa.

Ecco dunque quelle che secondo noi sono le 10 migliori recensioni su Steam per Orcs Must Die!

“Gli orchi non devono morire per forza,
ma continuano a camminare sulle mie trappole.”

“Orcs Must Die! è un’opera drammatica di apocalittiche dimensioni. Passerete il tempo a correre in giro a ucciderli combinando trappole in modo ingegnoso assieme a meccaniche da sparatutto in terza persona, ma in realtà questo tower defense non è altro che la storia dei poveri orchi che stai decimando. La storia di ogni singolo orco è narrata con un’intensità stupefacente, che siano stati scaraventati giù da un dirupo grazie a una trappola a molla, rallentati dal catrame prima di essere perforati da frecce velenose, ridotti in cenere da trappole incendiarie o pugnalato a morte dal protagonista. Gli orchi non saranno reali, ma di sicuro le avversità che affrontano mi hanno insegnato tanto riguardo la fragilità e lo splendore che chiamiamo vita.

Non riesco ad esprimere quanto questo capolavoro sia in grado di cambiare una persona. Chiariamoci, non è solo un capolavoro del genere tower defense, ma dell’umanità stessa. Orcs Must Die mi ha reso una persona migliore. Questo gioco mi ha ispirato a fare ammenda: non lascerò più incustodite trappole a spuntoni sul pavimento, altrimenti la mia prole futura potrebbe accidentalmente attivarle. Inoltre, cercherò di essere più amichevole con gli stranieri, piuttosto che congelarli vivi e farli a pezzi.”

“TOGLI LA TUA ASCIA DALLA MIA FACCIA” – Orco Arciere

“Zono un orco e kredo ke guezdo zioko sia inkredibilmente krudele”

“Questo gioco mi ha aiutato a scoprire qualcosa di importante riguardo me stesso. Apparentemente non riesco mai a stufarmi di vedere orchi venir uccisi da delle trappole.”

“Un tower-defense a giocatore singolo dove l’obiettivo è commettere un massacro contro della povera brutta gente verde, che non vuole far altro che abbandonare quel postaccio che chiama casa, solo per trovare un luogo migliore in cui vivere.
Se intendete giocarci, fatelo coscienti del fatto che siete persone orribili che di propria spontanea volontà spingono i nemici a cadere in trappole a spuntoni, a essere ridotti in poltiglia e catapultati in pozze di lava.
Godetevi il massacro!”

“Perché continuare a diffondere l’ideale sbagliato insito nella nostra società, che vede gli orchi come esseri intrisecamente malvagi e dunque che debbano essere uccisi? Questo genere di propaganda dell’odio deve essere rimosso dalla nostra società e posto fuori dalla portata delle menti facilmente impressionabili dei nostri giovani.”

“Non mi aspettavo un granché, non me lo aspettavo per niente. Poi ho giocato e mi sono tirato uno schiaffo da solo. Più tardi mi sono guardato allo specchio e mi sono rimproverato per essere stato un tale idiota. Poi mi sono asciugato le lacrime che mi ero autoinflitto e sono tornato al computer, con nuove lacrime sul mio volto… lacrime di gioia, portate da questo gioco.”

“Se avete mai sentito l’impulso sadico di compiere un massacro utilizzando una pletora di metodi crudeli, innovativi e brutali, allora questo gioco fa decisamente per voi.”

“Glorificazione del massacro di orchi innocenti”.

Ed è tutto anche per questo appuntamento. Se siete interessati al genere, Orcs Must Die! è un titolo che vi consigliamo caldamente di provare, anche perché si può trovare a un prezzo decisamente accessibile; inoltre, è in arrivo a breve una stagione di sconti su Steam abbastanza ricca, ottima occasione per recuperare anche il sequel, Orcs Must Die! 2, che implementa anche il multigiocatore cooperativo; recentemente inoltre è stato pubblicato Orcs Must Die! Unchained, versione free to play che consente di giocare con ancora più compagni.

Se siete interessati agli altri appuntamenti della nostra rubrica, potete trovarli qui.