Ormai più di due anni fa la Bethesda usciva da un silenzio prolungatosi dalla prima metà del 2013, quando venne annunciato ufficialmente che la software house avrebbe smesso di supportare la loro ultima fatica, The Elder Scrolls V: Skyrim, per passare al prossimo ambizioso progetto, manifestatosi poi come Fallout 4 grazie a un trailer in grado di generare tantissimo hype come pochi altri sarebbero stati in grado, pur rilasciando solo vaghe informazioni sul gioco: l’importante era che Fallout 4 fosse reale e che sarebbe arrivato di lì a poco.

E così è passato il tempo necessario e il gioco ha finalmente visto la luce, manifestandosi come un titolo dal gameplay decisamente pulito e solido, anche se fondato eccessivamente sul ripetere radiant quests dalla profondità pressoché nulla e volte semplicemente ad accumulare ore ed ore di gioco nel commonwealth del Massachussets, alcune di queste affidate dal nostro amico (o presunto tale) Preston Garvey; questa peculiarità del gioco, che si manifestava tranquillamente dopo non più di un paio d’ore, è diventata così famosa da essere conosciuta anche da chi a Fallout 4 non ci ha mai giocato, spopolando presto sui social network come un meme.

fallout 4

Non è mancato molto prima che le persone si schierassero su due fronti, chi preferiva i vecchi fallout con tante statistiche e una forte componente role-play seppur un gameplay più legnoso, e chi invece l’alta rigiocabilità e ripetitività di del quarto capitolo principale della serie, con un gameplay decisamente più alla mano, ma in cui al contempo venivano abbandonate alcune meccaniche tradizionali della serie per puntare invece su uno stile più sandbox-game “a la Bethesda”, adottato negli ultimi anni e certamente riuscito in quest’ultimo Fallout, ma non tanto quanto in Skyrim.

Quale che sia l’opinione che qualcuno può avere su Fallout 4, alla fine una cosa è sempre vera: si finisce per investirci centinaia di ore senza neanche accorgersene, per farsi trascinare dalle sue meccaniche e la sua ambientazione surreale dove ogni volta che scopriamo un luogo nuovo sulla mappa finiamo per dirci: “chissà cosa è andato storto di preciso in questo posto”, sia esso un vault dove la Vault-Tec eseguiva esperimenti ben oltre i confini della decenza e della moralità, o un edificio dove venivano prodotte strane tecnologie prebelliche che nel mondo post-apocalittico trovano i più strani usi.

Ci siamo fatti dunque un giro sulla pagina di Steam di Fallout 4 e abbiamo dato un’occhiata alle recensioni degli utenti; ecco qui di seguito le 10 che riteniamo essere le migliori:

“Ho perso 5 kg da quando ho cominciato Fallout 4, perché continuo a dimenticarmi di mangiare. E’ il miglior gioco per mettersi in forma su Steam.”
“Questa è la migliore mod di Skyrim a cui abbia mai giocato.”
“In questo gioco c’è un cane, un pastore tedesco a cui faccio portare in giro 150 kg di roba e lui si lamenta meno di tutti quelli nelle recensioni negative. 10/10 riderei nuovamente in faccia alle persone negative.”

“Una signora con problemi di droga mi ha detto di costruirle una sedia, così l’ho costruita e si è seduta immediatamente a fianco ad essa, in mezzo al nulla. Se ne sta lì seduta sull’aria, chiedendomi di costruirle una dannata sedia. La droga fa male.”

“Dovrei essere a scuola. Nah, sto scherzando, non ci dovrebbe essere affatto la scuola, solo Fallout 4.”
“Ho venduto tutte le mie skin di CSGO per sta roba, 4/4 rivenderei tutto nuovamente a prezzi stracciati.”
“Più alta la tua intelligenza, più alti i punti esperienza ricevuti.

*crea un personaggio asiatico*

10/10 mi comporterei di nuovo come un razzista”
“Bob l’aggiustatutto viene fuori da un freezer per far squadra con Woody di Toy Story e l’ispettore Gadget per ricostruire case.”
“Ho trovato un bambino in un frigorifero, l’ho venduto agli schiavisti. 10/10.”
“Avevo solo 210 anni. Ho amato Piper così tanto, avevo tutte le edizioni di Publick Occurrences e i cappellini da giornalaio. Prego per Piper ogni notte, ringraziandola per le informazioni che mi ha dato. “Piper è amore”, dico, “Piper è vita.”

Il Sindaco McDonough mi sente e mi impedisce di entrare in città, ovviamente intende distruggere la stampa. Gli dico che è un f*****. Ancora una volta, mi impedisce di entrare in città. Ha inizio una tempesta radioattiva e fa molto freddo, quando all’improvviso sento un tepore farsi sempre più vicino. E’ Piper.

Sono così felice, mi sussurra nelle orecchie “Mi chiedo se questo sia normale anche per gli altri giornalisti”.

Mi afferra con le sue possenti mani da giornalista. Sono pronto. Apro la mia mente alle notizie, lei penetra la mia conoscenza di Sintetici e sul sindaco di Diamond City; fa male, ma lo faccio per Piper.

Posso sentire le mie vecchie idee che vengono lacerate mentre i miei occhi diventano umidi. Aiuto la gente del Commonwealth, voglio soddisfare Piper.

Lei ruggisce mentre riempie la mia mente di conoscenza, nel frattempo il sindaco McDonough arriva dai cancelli. Piper lo guarda diretto negli occhi e dice “Perché non lo chiediamo al nuovo arrivato? Tu sei a favore della libera stampa?”

E così il sindaco di fa entrare in città. Piper è amore, Piper è vita.”

Ed è tutto per questo appuntamento con la nostra rubrica dedicata alle recensioni su Steam. Se siete interessati, abbiamo già trattato altre classifiche: le trovate qui.