Anche quest’anno Bethesda ha in serbo per noi dei giochi che hanno tutta l’aria di tenerci incollati al nostro schermo per molto tempo, da Dishonored 2 a Prey la strada videoludica di Bethesda copre un lasso di tempo molto ampio.

Bethesda alla Gamescom2016 ha deciso di presentare i propri titoli in maniera strana, infatti ci aspettavamo un provato di Prey in anteprima, invece siamo stati invitati per vedere un gameplay commentato dagli sviluppatori che ci lascia ammirare le ambientazioni e le meccaniche di gioco. Una volta entrati nella saletta le luci si abbassano e comincia lo spettacolo mostrandoci prima Dishonored 2 e poi Prey.

Prey non è un nome nuovo e per chi se lo ricorda era un titolo per Xbox360 uscito nel 2006 che aveva lasciato l’amaro in bocca a molti giocatori in quanto fu un titolo molto particolare non apprezzato da molti e dal futuro talmente incerto che il sequel venne cancellato dalla programmazione. Questo nuovo Prey è completamente diverso da quello che noi ricordiamo e in un certo senso è anche spiazzante. Il gioco si presenta con una trama lontana dal vecchio concept, ma comunque mantiene alcune meccaniche consolidate già nel capitolo capostipite di questa possibile saga. Non ci sentiamo di categorizzarlo come un Reboot, ma neanche come un sequel, forse è solo una nuova nascita del titolo già presentato nel 2006.

Il gioco, sviluppato da Arkane Studios, presenta le caratteristiche principali che rendono famosa la software house: libertà di azione, possibilità di superare gli ostacoli in diversi modi creando così un’avventura unica e personale. Il protagonista, Morgan Yu, si trova su una stazione spaziale che ha recentemente subito un attacco alieno che ha portato all’annientamento totale dell’equipaggio, l’unico rimasto in vita è lui che ha qualcosa di “speciale” rispetto agli altri. Morgan ha alcune abilità degli alieni che potrà sfruttare per aggirare gli ostacoli e durante il combattimento. Gli alieni si presentano come materia nera, probabilmente gassosi senza una vera e propria somiglianza con un umano e sono suddivisi per “classi” in quanto ci sono diverse forme una più forte dell’altra. Il più piccolo assomiglia a una specie di ragnetto che ha l’abilità di mimesi: in pratica può trasformarsi in qualsiasi oggetto voglia regalando al titolo dei momenti di angoscia e paura degni di un moderno horror game.

Le armi sono ben dettagliate e realizzate e alcune di esse non servono soltanto in combattimento, ma anche per superare le zone di platforming. Un esempio concreto è un’arma chiamata Gloo Cannon che spara una sostanza che a contatto con l’aria diventa schiuma solida (tipo poliuretano espanso) utile sia per intrappolare i nemici che per creare ponti e scale. Il gioco possiede anche alcune meccaniche di crafting, difatti il giocatore potrà raccogliere i vari materiali per poi creare quello che vuole: armi, accessori ecc. La nostra attenzione poi è stata completamente catturata quando abbiamo visto utilizzare i poteri di Morgan per affrontare nemici e avanzare attraverso zone altrimenti inaccessibili: vedere il personaggio trasformarsi in una tazza per entrare nel desk di una biglietteria e scaraventare addosso un nemico una lastra di metallo spessa 5 centimetri con la telecinesi sono stati i due momenti che hanno lasciato letteralmente il pubblico presente a bocca aperta. I poteri possono essere potenziati con degli oggetti rari che si trovano all’interno della stazione spaziale. Il video si conclude con la morte del protagonista di Prey: gli sviluppatori affermano che usare i “poteri” rende le cose più semplici, ma gli alieni annusano il loro potere e ne sono attratti e quindi potresti correre un pericolo ad usarli troppo spesso, proprio come in questo caso nel quale Morgan viene individuato da uno degli alieni più grandi e spaventosi del gioco.

Prey è sicuramente un gioco che ci ha stupito piacevolmente. Quando è stato annunciato nutrivamo forti dubbi sulla ripresa del titolo, ma questo veloce video di gameplay ha portato il treno Prey sul binario del “questo gioco potrebbe valere”. Vi terremo aggiornati su qualsiasi novità di Prey, gioco rivelazione della Gamescom2016.