Dopo un teaser, anche se solo della durata di una manciata di secondi, che ha generato un hype di non poco conto, finalmente si sono avute più informazioni riguardanti la Patch 1.6 e, soprattutto, sul terzo e ultimo DLC Last Stand (Fino alla fine, in italiano), entrambi sviluppati da Ubisoft in collaborazione con gli studi Red Storm, dove si è già svolta la settimana scorsa la seconda sessione della Elite Task Force.

Questo sommario delle informazioni rilasciate riguardo al DLC durante lo State of the Game del 19 Gennaio racchiude ogni aspetto trattato dagli sviluppatori, dalle modalità di gioco al background della storia, e tutto ciò che c’è da sapere su quello che ci aspetta.


Informazioni generali

Partiamo fornendo alcune informazioni generali, reperibili sullo State of the Game, ma che vale la pena ripetere perché riguardanti da vicino il DLC Last Stand e la patch 1.6. Vediamole di seguito:

  • Il DLC Last Stand e la Patch 1.6 usciranno contemporaneamente.
  • Sia la Patch 1.6 che Last Stand saranno disponibili sul PTS per essere testati. Last Stand solamente per i possessori di Season Pass.
  • Non ci sarà nessuna esclusività per Last Stand, uscirà simultaneamente sia su PC che Xbox One e Playstation 4.
  • La Patch 1.6 sarà gratuita mentre il DLC Last Stand sarà a pagamento.

Patch 1.6 – Cambiamenti alla Zona Nera

Come era stato annunciato già da tempo, la Patch 1.6 sarà incentrata quasi totalmente sulla Zona Nera e il comparto PvP di The Division. Andiamo a vedere nel dettaglio tutti i cambiamenti che la Patch apporterà al gioco:

Zona Nera Nord (Zona Nera 7-9)

Nella patch 1.6 la Zona Nera vedrà in incremento delle sue dimensioni con l’aggiunta di ben 3 zone nuove, dalla Zona Nera 7 alla Zona Nera 9, accessibili da tutti i giocatori tramite la Zona Nera 6. Ma andiamo ad elencare tutti i dettagli che conosciamo a riguardo di queste nuove zone:

map_282196

  • L’estensione della Zona Nera, che comprenderà dalla Zona 7 alla Zona 9, verrà chiamata Zona Nera Nord.
  • La Zona Nera Nord è differente dalle restanti zone, e molto più oscura.
  • Ci sarà una presenza maggiore di interni, tetti e sotterranei.
  • Ci saranno molte più zone dove si potrà concentrare il combattimento, delle sorte di arene.
  • Ci sarà molta più libertà di movimento in queste zone, in modo da poter applicare molti più approcci tattici al gameplay.
  • Includendo tutte le nuove aree giocabili la Zona Nera vede la sua estensione praticamente raddoppiata.
  • La Zona Nera manterrà lo stesso numero di giocatori massimi (24), quindi i giocatori saranno molto più distribuiti.
  • I giocatori orientati a una visione PvE della Zona Nera avranno quindi meno possibilità di incontrare altri giocatori, considerando che il PvP sarà più coinvogliato nelle nuove zone.

Classifiche

  • Le classifiche riguarderanno la Zona Nera ma non Last Stand e saranno accessibili a tutti.
  • Purtroppo non abbiamo altre informazioni sulle classficihe e su cosa saranno.

Nuove meccaniche nella Zona Nera

  • Sarà possibili eseguire spostamenti rapidi tra i posti di blocco, ma nel farlo si perderanno tutti gli oggetti contaminati non estratti.

Espansione Last Stand

In tanti la chiedevano e Ubisoft, coaudivata da Red Storm e dalla Elite Task Force, finalemente l’ha fatto e con Last Stand introduce una nuova modalità competititva tra i giocatori completamente slegata dal concetto di Zona Nera, più classica e basata su conquista di obiettivi e determinate condizioni di vittoria.

Con Last Stand infatti si andrà a creare una nuova modalità di gioco PvP, dove si incontreranno solo giocatori che cercano battaglia con altri agenti.

Modalità Last Stand – Preludio e Storia

Quando la situazione nella Zona Nera era degenerata, e ogni sembianza di civiltà al suo interno era sparita, la Joint Task Force (JTF) era stata obbligata a ritirarsi in fretta dall’area, lasciandosi dietro importanti terminali tattici Shade (SHD), i quali contenevano importanti dati riguardati tutte le informazioni sulle operazioni condotte dalla JTF e dalla Divisione. Ora gli agenti Traditori (o Rouge) sono vicinissimi a questi terminali, e se riusciranno a mettere le mani su queste informazioni potrebbe succedere qualcosa di irreparabile, e compromettere lo SHD e la missione per salvare New York. Sarà compito nostro, insieme con altri 7 agenti, evitare che questo accada.

Un nuovo modo di combattere

La modalità di gioco Last Stand vedrà contrapposti due team di otto giocatori, che si daranno battaglia su una mappa dedicata per il controllo di alcuni terminali, finché una squadra non riuscirà a trasferire abbastanza informazioni per vincere la partita.

  • Ciascun team che prenderà parte a una partita in Last Stand sarà composto da 8 giocatori, divisi in due squadre da 4 agenti.
  • Ciascuna partita può durare un massimo di 20 minuti.
  • Nessuna meccanica ‘Rouge’ nella modalità Last Stand, quindi non si perderanno punti xp o bottino e nessuna penalità classica della Zona Nera in caso di morte.
  • Si dovrà aver raggiunto il livello 30 per poter accedere alla modalità Last Stand.

Arene di combattimenti e Obiettivi

Arene

IntAnnex13_Header_282199

  • In Last Stand la Zona Nera sarà divisa in 4 mappe differenti, all’incirca divise e basate sulla Zona Nera da 1-3, 4-6, 7-8, 8-9 rispettivamente.

Obiettivi

Di seguito un piccolo estratto dalla live dello State of the Game per comprendere al meglio come sarà strutturata questa modalità:

  • Ciascuna mappa ha 3 posizioni tattiche, le classiche zona A, B e C, che a turno saranno divise in 3 punti crittografati che dovranno essere controllati per avviare il trasferimento dei dati da salvare/rubare.
  • Durante il corso del gioco, si dovrà cercare di controllare il maggior numero di queste posizioni possibile, mentre si dovrà tentare di catturare un qualsiasi punto controllato dal nemico per impedirne il traferimento di dati, più se ne hanno e tanto più il traferimento è rapido.

Meccanica del respawn

  • Catturare un terminale significherà anche attivare un punto di respawn, che darà più opzioni di scelta sul punto in cui rientrare in battaglia se si viene uccisi. Per dare un punto di vista migliore della situazione, si sceglierà il punto di respawn direttamente dalla mappa invece della classica lista di punti a cui siamo abituati in Zona Nera.
  • Ad un certo punto durante la partita le regole cambieranno, e si inizierà automaticamente a spawnare vicino ai compagni di squadra, il tutto per rendere il finale di partita più aggressivo e di facile posizionamento.

PvE in Last Stand, Difesa delle Basi e Team Boosts

PvE

  • Come nella Zona Nera normale, ci saranno NPCs nemici in pattuglia lungo le strade, così come saranno presenti anche i classici punti di riferimento (quindi anche i relativi boss). Gli NPCs difenderanno anche i punti di controllo.
  • Uccidere gli NPCs nemici ricompenseranno i giocatori e il relativo gruppo con tecnologie SHD, una risorsa che si può utilizzare per sbloccare dei boost tattici e fortificazioni lasciati indietro dalla JTF e della Prima Ondata di agenti della Divisione (come la torretta che si può vedere nel video).

Difesa delle Basi

  • Nella tua ‘base’, ovvero il punto tattico al quale si spawna più vicino quando inizia la partita, si potranno attivare torrette automatiche per favorirne la difesa, oppure un Impulso Esteso che avviserà i giocatori nel caso in cui alcuni nemici si stiano avvicinando troppo.

Turret_fortification_5M_282327

Team Boost

  • Dopo aver passato alcuni momenti chiave del match, si attiveranno alcune stazioni boost tattiche. Usando le SHD tech accumulate come moneta di scambio, queste stazioni potranno essere attivate e conferire al team bonus differenti, come un traferimento più veloce dei dati, o ottenere più punti ricompensa per le uccisioni dei nemici. Una stazione può essere attivata da un solo team per volta.
  • I boost non sono permanenti ma durano un determinato lasso di tempo, prima di tornare nuovamente neutrali.

Matchmaking in Last Stand

  • Il matchmaking per Last Stand non sarà basato solamente sul Gear Score corrente, come per esempio le fascie attuali della Zona Nera, ma si baserà anche su altri fattori, come per esempio sulla ‘qualità di gioco‘ espressa nelle ultime partite.
  • Se si inizierà una partita come gruppo, il server farà una media delle performance recenti di ogni singolo membro del gruppo per garantire una parità di abilità tra un team e l’altro.
  • Ci si potrà prenotare per una partita in solitaria oppure insieme ad un massimo di 3 amici.
  • Non sarà possibile formare gruppi da 8 persone.

bodybags_282197

Normalizzazione delle statistiche

In Last Stand saranno introdotte alcune nuove forme di bilanciamento per le build dei giocatori che limiteranno l’impatto di alcuni Gear Set e e di alcune statistiche principali. Il tutto sarà testato sul PTS, e sarà sottoposto al giudizio e ai feedback dei giocatori per apportare eventuali modifiche.

Last Stand – Come iniziare

Per iniziare una sessione di Last Stand sarà necessario raggiungere il Terminale, e cercare il terminale tattico che si trova vicino alla stazione di ricalibrazione. Impossibile da non vedere!

Ricompense e nuovo grado Last Stand

  • Giocando questa nuova modalità si guadagneranno punti esperienza speciali per un nuovo sistema di livelli propri di Last Stand, che arriverà ad un livello massimo di 40 (come fu per Underground).
  • A ciascun livello raggiunto si sarà ricompensati con una cassa sigillata, e si sbloccheranno alcuni capi estetici esclusivi della modalità. Di fatto Last Stand porterà ben due nuovi e unici set di abbigliamento e 2 nuovi set di skin per armi.
  • Una volta raggiunto il livello massimo ottenibile in Last Stand si potrà continuare a guadagnare esperienza e guadagnare casse sigillate (esattamente come per Underground).
  • Si riceveranno ricompense extra per ogni vittoria, ma durante il corso del match saranno osservate più di 30 possibili azioni dei giocatori (come numero di uccisioni, colpi precisi, rianimazioni, e mosse tattiche varie). Una volta terminata la partita si sarà ricompensati anche per le azioni compiute durante il match, come vale per Survival.

Last Stand introdurrà anche una nuova Incursione

Questa terza espansione introdurrà una nuova Incursione, la quarta in ordine temporale, che sarà possibile provare in anteprima sul PTS e sulla quale non si sà ancora molto, ma avremo più dettagli in futuro. Si sa solo che sarà qualcosa di davvero nuovo e grandioso.


Sommario

Sono state rilasciate un sacco di informazioni in questi giorni, e tutte in un articolo solo non possono starci, vediamo quindi di fare un sommario su quello che sappiamo di Last Stand:

  • Una espansione alla Zona Nera.
  • Una nuova modalità PvP.
  • Sarà tutto rilasciato insieme e su tutte le piattaforme.
  • Non ci sarà nessun aumento di Gear Score.
  • Aimè non si ha ancora una data ufficiale né per il PTS, né per il rilascio dei contenuti.

 

Per ulteriori contenuti generali vi rimandiamo allo State of the Game.

Per leggere il post originale su Reddit clicca qui.

Per leggere l’articolo ufficiale riguardante la presentazione di Last Stand sul sito di The Division clicca qui.