Nel mondo del PC Gaming, tanti sono i giocatori che decidono di investire il loro tempo studiando le varie componenti per poi, dopo giorni e giorni passati a confrontare ogni singolo pezzo di Hardware, fare un mega ordine e cominciare ad assemblare ogni singola componente prima di poter finalmente mettere le mani sul nuovo PC. In tutto questo, con il settore in continua crescita e tra i vari marchi più prestigiosi, MSI continua a espandere la sua aggressiva lineup di dispositivi PC dedicati al Gaming e ancor di più, a chi vuole semplicemente un PC da gioco senza compromessi e senza dover impazzire nella faticosa scelta delle componenti.

Di recente, abbiamo avuto l’occasione di testare il Trident 3, un potente mini PC da gioco dalle prestazioni formidabili e dalle dimensioni simili alle moderne console da gioco. Nel corso della recensione analizzeremo il prodotto iniziando dalle specifiche tecniche e delle caratteristiche esclusive, daremo quindi un’occhiata a 360 gradi tramite una galleria fotografica, presenteremo i nostri benchmark riguardanti le prestazioni sui titoli più recenti e, infine, chiuderemo il tutto con le nostre considerazioni finali sul prodotto.


Specifiche Tecniche e Caratteristiche

specifiche-tecniche-trident-3

Analizzando le specifiche tecniche, si evidenziano le varie configurazioni disponibili. Il modello da noi testato è provvisto di CPU i7 7700, Nvidia GTX 1060 da 6GB e 16GB di RAM DDR4 a 2400MHz. Da notare bene, prima di passare a parlare delle varie caratteristiche esclusive, le dimensioni estremamente ridotte e un case capace di contenere 4.72 litri. Quando si parla di PC Small Form Factor, è spesso necessario sacrificare un po’ di prestazioni al fine di arrivare al risultato desiderato. Questo non è il caso del Trident 3, che riesce a essere una macchina perfetta per il Gaming e VR garantendo una portabilità elevatissima.

Passando ora alle caratteristiche:

  • VR Ready – Il Trident 3 è stato pensato per essere il dispositivo perfetto quando si parla di VR. Nel far questo, MSI ha realizzato una porta VR Link disponibile nella parte frontale del PC a cui collegare il cavo HDMI del proprio visore VR. Oltre a evitare tantissimi fastidi nella fase di installazione, la porta VR Link è ottimizzata per il flusso dati richiesto da un visore come l’HTC Vive. Anche il lato software viene ottimizzato, grazie all’applicazione “Gaming Center” potremo, con un semplice click, ottimizzare il nostro sistema.
  • Mystic Light – La personalizzazione del proprio device è un aspetto da non sottovalutare. Mystic Light permette al giocatore di cambiare la luce emessa dal PC selezionando un colore personalizzato oppure impostando uno dei vari effetti disponibili.
  • Vertical Stand – Il Trident 3 è pensato per essere utilizzato sia in orizzontale che in verticale grazie allo stand incluso nella confezione.
  • Facile da aggiornare – Quando si parla di PC Gaming, l’upgrade delle componenti è una cosa seria. Smontare il Trident 3 è un gioco da ragazzi e accedere alle componenti per aggiornarle non è assolutamente un problema nonostante le dimensioni ridotte.
  • Audio all’avanguardia – MSI sa bene l’importanza dell’audio nei giochi, per far questo ha munito il Trident 3 delle tecnologie Audio Boost 3, che amplifica il segnale via Jack aumentando la qualità audio, e Nahimic 2 per un audio 7.1 Surround senza compromessi sia in VR che nelle sessioni di gaming più intense.
  • Software per veri Gamer – Oltre all’ MSI Gaming Center, per il controllo totale del PC, e il Dragon Eye per guardare video da Twitch o Youtube mentre si gioca, con il PC si riceve un anno di XSplit premium, il famoso software per streaming, e 2 Mesi di WTFast, un network ottimizzato per il gaming e gli MMO.
  • Certificazione Military Class V – I componenti del Trident 3 sono certificati Military Class V, questi sono capaci di resistere più a lungo rispetto alle componenti standard, sia in caso di umidità o temperature alte.
  • Super Charge – La porta USB frontale del Trident 3 è dotata di tecnologia Super Charge, che permette di ricaricare velocemente i propri dispositivi quali Smartphone o tablet.
  • Pronto per 4K – Grazie al suo Hardware all’avanguardia, MSI prepara il suo Trident 3 anche alle risoluzioni più alte.

Per altre informazioni, vi lasciamo alla pagina dedicata.


Galleria Fotografica – Il Trident 3

Porte Frontali:
1x Cuffie, 1x Microfono, 1x USB 3.1 Gen 1 Type-C, 2x USB 3.1 Gen 1 Type-A (La porta di sinistra supportas Super Charger 2), 1x VR-Link.

Porte Posteriori:

1x Microfono/ Line-in / Line-out, 1x Gaming LAN, 1x USB 3.1 Gen 1 Type-A, 4x USB 2.0, 1x HDMI-out, 1x Alimentazione, 1x VR-Link


Galleria Fotografica – La Tastiera

Tra gli accessori disponibili al momento dell’acquisto dell’MSI Trident abbiamo la tastiera Interceptor DS4200. Si tratta di un’ottima tastiera a membrana dal feel meccanico, retroilluminata a led e full RGB con tre modalità diverse (spento, statico e respirazione). Tra le altre caratteristiche interessanti, la tastiera è studiata per resistere a eventuali schizzi d’acqua, mentre l’anti ghosting supporta la pressione simultanea di 20 tasti senza conflitti.


Galleria Fotografica – Il Mouse

Il Mouse, anch’esso disponibili tra gli accessori, è un Interceptor DS B1 Gaming. Un ottimo prodotto dotato di un sistema di regolazione del peso, 1600DPI facilmente regolabili tramite il tasto centrale prima della rotella, e l’immancabile illuminazione LED.


Test – 3D Mark

Quando si parla di Benchmark, 3D Mark è il software numero uno per poter determinare le prestazioni del proprio PC e confrontarle con i risultati di una community immensa, fatta di semplici appassionati o overclocker professionisti. Il software è sviluppato da  Futuremark e permette di determinare le prestazioni di CPU e GPU svolgendo particolari test che producono infine un punteggio generale. Più alto è il valore, più sono alte le prestazioni del PC. Nel 2013 viene rilasciata l’ultima versione di 3D Mark e da luglio 2017 è stato aggiunto un benchmark in DirectX 12.

Abbiamo provato il Trident 3 sui test più esigenti offerti dal software: Firestrike (DirectX 11) e TimeSpy (DirectX12).

[chart id=”42210″]


Test – Unigine Heaven

Unigine Heaven, è un test pensato per mettere in risalto le funzionalità delle DirectX 11. Una caratteristica principale, su cui si basa il test, è quella del Tasellation, aggiungendo profondità ai vari modelli dell’applicazione che altrimenti rimarrebbero piatti e senza dettagli. Abbiamo testato il Trident 3 a 1080p a Ultra con Tasellation Extreme.

unigine-heaven-msi-trident-3-score


Prestazioni in Gioco – Gears of War 4

Passando ai test sui nuovi giochi, abbiamo provato il Trident 3 su Gears of War 4, tutto rigorosamente impostato per avere i dettagli massimi. Il gioco di The Coalition offre un precisissimo benchmark in-game che ci permette di testare le prestazioni del nostro PC sui setting scelti. Il gioco sfrutta le DirectX 12, lo abbiamo provato settando varie risoluzioni di render con i dettagli al massimo, di seguito i risultati.

[chart id=”42207″]

Le prestazioni a 1080p ultra non sono un problema per la GTX 1060 del Trident 3, una scheda grafica nata per il 1080p senza compromessi e a framerate altissimi. Stessa cosa dicasi per il 2K, dove però le prestazioni cominciano giustamente a calare, toccherà scendere a qualche compromesso per poter godere dei 60fps. Per il 4K la situazione si complica abbastanza, ci vengono richiesti un bel po’ di compromessi al fine di girare senza problemi.

*Il gioco è stato testato su monitor 1080p alzando manualmente la risoluzione del gioco. Le prestazioni effettive su risoluzioni più alte possono variare di qualche frame. Come al solito, i dati sono solo indicativi e sta a chi li legge interpretarli in maniera corretta.


Prestazioni in Gioco – Forza Horizon 3

Forza Horizon 3 è uno dei titoli di punta di Microsoft e Xbox in generale. Offre alcuni degli scenari più spettacolari mai visti in un gioco di corse e vanta un dettaglio tecnico di prim’ordine grazie al duro lavoro del team di PlayGround Games. Il gioco sfrutta DirectX 12 e reggerlo al massimo livello di dettaglio può essere una dura sfida per molti PC, ecco come se l’è cavata il Trident 3 di MSI.

[chart id=”42205″]

Non avendo benchmark dedicato, per Forza Horizon 3 ci siamo impegnati nel fare volta per volta la stessa gara cercando di replicare gli stessi risultati in un determinato arco di tempo. I risultati possono quindi variare a seconda delle circostanze e delle situazioni, ancora una volta, le prestazioni sono puramente indicative e possono produrre risultati diversi rispetto ad altre fonti.

Parlando delle prestazioni, a 1080p ancora una volta nulla da segnalare, il Trident 3 non accetta compromessi, registrando solo qualche lieve calo a cui si può facilmente porre rimedio con qualche impostazione o impostando la risoluzione dinamica. Per quanto riguarda il gioco in 2K, saranno necessari seri compromessi per un’esperienza a 60fps, mentre in 4K purtroppo è ancora un risultato difficile da ottenere su un titolo come questo.

*Il gioco è stato testato su monitor 1080p alzando manualmente la risoluzione del gioco. Le prestazioni effettive su risoluzioni più alte possono variare di qualche frame. Come al solito, i dati sono solo indicativi e sta a chi li legge interpretarli in maniera corretta.


Prestazioni SSD e HDD

L’MSI Trident è equipaggiato con un SSD Kingston Custom (RBU-sns8152S3256GG5) da 256GB e un HDD HGST da 1TB da 7200RPM. Abbiamo messo alla prova le periferiche d’archiviazione per avere un’idea delle prestazioni in scrittura e lettura. Il primo test riguarda l’SSD su AS SSD, un software interessante che, oltre alla velocità nei vari test, ci fornisce una score complessiva, ottima per confrontare vari dispositivi.

as-ssd

Passiamo quindi a un rapido test su Crystal Disk Mark, questa volta includiamo anche l’HDD per un rapido confronto delle prestazioni. Per chi si chiedesse ancora quanta differenza fa un SSD in un sistema operativo, la risposta dovrebbe essere chiara.

crystaldiskmark

crystaldiskmark-hdd


Temperature Operative

Abbiamo testato il Trident 3 tenendo in background HWMonitor, un software che traccia in maniera dettagliata le temperature dei vari dispositivi all’interno del nostro PC. I dati che riportiamo provengono da ambienti di test e potrebbero non essere raggiunte in normali sessioni di gaming. Tuttavia è interessante comprendere come si comporta il Trident 3 in situazioni di stress.

cpu_temp_msi_trident3

Parlando della CPU e leggendo i dati riportati sopra, questa tende a raggiungere temperature operative particolarmente alte, tenendosi sui 50 durante un normale utilizzo e salendo fino a 100 in situazioni di stress. Il tutto ha un motivo ben preciso, il sistema di dissipazione del Trident 3 tiene la sua ventola a un basso numeri di giri per non far rumore. Appena la temperatura sfiora i 100 gradi, la ventola si aziona al massimo della sua capacita, facendo precipitare velocemente la temperatura della CPU. Un piccolo compromesso per garantire sessioni di gaming prive di rumori, fortunatamente accade raramente e solo sotto condizioni di stress CPU.

gpu_temp_msi_trident3

Ottime invece le temperature della GPU, che anche in ambiente di stress non salgono tanto oltre i 70 gradi.


Galleria – Software MSI

Come già anticipato, MSI fornisce un ampio bundle di software con l’acquisto dell’MSI Trident 3. Oggi ci limitiamo a mostrare l’interfaccia del Dragon Eye, che consente di mettere in overlay un video proveniente da una fonte esterna (Twitch, Youtube ecc…) e di Gaming Center. Quest’ultimo è un software che ci permette di gestire interamente il nostro PC, programmare Marco per mouse e Tastiera, gestire l’illuminazione del PC, ottimizzare le prestazioni e così via. Di seguito una galleria.


L’esperienza VR

vr-ready-trident-3

Insieme al Trident 3, abbiamo ricevuto un kit con HTC Vive, per sfruttare al meglio le potenzialità del dispositivo. Quando si parla di Vive, è richiesto uno spazio ampissimo per poter sfruttarne il completo potenziale. A tal proposito, viste le dimensioni ridotte del Mini PC di MSI, trasportarlo da una stanza all’altra e collegare tutto l’occorrente per far funzionare il nostro VR è stato un gioco da ragazzi. Un momento prima ci troviamo in camera nostra a giocare con in mano il pad, un momento dopo siamo in salotto a condividere la magia del VR con amici e parenti.

Come abbiamo già accennato si tratta di un prodotto VR Ready e pensato appositamente per ottimizzare le prestazioni sui visori. Questo non significa che a fare il tutto il tutto è la sua GTX 1060, il Trident 3 è infatti provvisto di VR Link, una porta sul lato frontale del PC a cui collegare il nostro VR. Per attivare il VR Link, basterà collegare con un apposito cavo HDMI, l’uscita della GPU all’ingresso HDMI nel retro del PC. I vantaggi di avere una porta sul lato frontale quando si parla di VR vanno cercati proprio a livello di praticità, molto probabilmente non avremo il nostro visore collegato 24/7 al PC, poter scollegare e ricollegare il VR senza dover accedere al retro del PC non è altro che un piccolo vantaggio.


Conclusione

Abbiamo passato parecchio tempo in compagnia dell’MSI Trident 3 e ne siamo usciti particolarmente soddisfatti. Siamo di fronte a un prodotto premium realizzato a regola d’arte, dalle dimensioni estremamente ridotte senza alcun sacrificio in termini di prestazioni. Il modello da noi testato montava un processore i7 7700, una Nvidia GTX 1060 da 6GB, 16GB di RAM DDR4 a 2400MHz, un SSD M.2 da 256GB e un HDD da 1 TB, il tutto in un piccolissimo case da 4,72L dall’elevata qualità costruttiva. Il risultato raggiunto da MSI è impressionante, sia quando parliamo di prestazioni operative in generale, sia quando parliamo di Gaming. Stando ai nostri test, il Trident 3 se la cava benone a 1080p generando framerate altissimi anche sui giochi più pesanti senza dover scendere ad alcun compromesso. Salendo con la risoluzione, sarà invece necessario intervenire abbassando qualche dettaglio al fine di raggiungere un’esperienza a 60FPS anche in 2K. Per quanto riguarda il 4K, come spesso accade, nonostante il prodotto riporti la dicitura 4K Ready, riuscire a far girare i giochi più pesanti a 3840 x 2160 sarà possibile solo sotto seri compromessi, mentre giochi o applicazioni più vecchie riusciranno comunque a garantirvi dettagli altissimi. msi-trident-3-screenshotL’ottimo prodotto di MSI da il meglio di se quando si parla di Realtà Virtuale, con l’HTC Vive e il Trident 3 abbiamo vissuto alcune delle migliori esperienze VR di sempre, prima di tutto garantite dall’ottimo hardware, poi grazie alla sue dimensioni estremamente ridotte, trasportare un PC da una stanza all’altra non è mai stato così facile. Parlando sempre portabilità, il Trident 3 si inserisce facilmente in uno zaino, cosa assolutamente apprezzabile per chi si sposta spesso. Spendendo qualche parola sull livello di rumorosità: siamo di fronte a un sistema molto silenzioso, le temperature possono invece far storcere un po’ il naso e il PC può diventare molto caldo in casi estremi e sotto condizioni di test, mentre le normali sessioni di gioco non sembrano causare particolari fastidi al sistema, salvo ambienti poco ventilati. In chiusura, MSI ha realizzato un ottimo mini PC in un case minuscolo senza scendere ad alcun compromesso in termini di prestazioni, il tutto garantendo un rapporto qualità prezzo buono considerando il small form factor. Forse l’unica pecca può esser vista nell’effettiva possibilità di fare upgrade futuri, visto che comunque si è limitati dal poco spazio a disposizione e dalla garanzia che viene violata se aperto il dispositivo. A risolvere il problema della garanzia c’è comunque la possibilità di rivolgersi a un centro autorizzato da MSI dove sarà possibile chiedere anche l’upgrade delle componenti se necessario. Se siete in cerca di un PC per il vostro salotto, o se volete lanciarvi nel mondo del PC Gaming mantenendo però il formato console senza impazzire confrontando tante configurazioni Hardware, l’MSI Trident 3 è un prodotto che non delude.

L’MSI Trident è disponibile in varie configurazioni. Il modello base parte da 1200€ circa. Segnaliamo AK Informatica come uno dei rivenditori ufficiali per il Trident 3.

Si ringrazia MSI Italia e Geekcafè per il materiale fornitoci.

PRO CONTRO
  • Ottimi materiali costruttivi
  • Altissima portabilità
  • Dimensioni ridotte e prestazioni alte
  • Gaming 1080p a zero compromessi
  • Molto silenzioso
  • Varietà porte frontali e VR Link
  • Temperature un po’ alte in casi estremi
  • Upgrade componenti limitato