Il nuovo smartphone Razer Phone è stato rivelato durante un evento in un iMAX di Londra e non promette altro che grandi prestazioni.

In un mercato dominato dalla consolidata Apple in perenne rivalità con Samsung, dall’astro nascente di Huawei e da svariati altri modelli di altrettante marche, un device come questo potrebbe essere un’alternativa per tutti coloro che scelgono un approccio diverso all’utilizzo degli smartphone.

Questo gioiellino totalmente in alluminio presenta anche un lettore di impronte digitali posto sul lato, nonché diverse opzioni specifiche nell’utilizzo dei giochi come se si stesse giocando su un PC da gaming. Ciò sarà possibile grazie a Game Booster, che offrirà la possibilità di avviare i giochi con risoluzione personalizzata, con l’anti-aliasing attivo o meno oppure, addirittura, potremo settare la frequenza massima della CPU.

Il dispositivo monterà un OS Android 7.1.1 Nugat (anche se il passaggio ad Android Oreo è previsto nei primi mesi del prossimo anno) e presenterà le seguenti caratteristiche:

  • Schermo: 5,72” IGZO LCD, QHD (1.440 x 2.560 pixel), 120Hz di refresh, wide color gamut, Gorilla Glass 3
  • Fotocamera posteriore: 12 megapixel f/1.75 + 13 megapixel con zoom 2X ed f/2.6, dual PDAF, dual tone LED flash
  • Fotocamera frontale: 8 megapixel f/2.0
  • Batteria: 4.000 mAh con Quick Charge 4+
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 835
  • RAM: 8 GB LPDDR4 a 1.600 MHz
  • Memoria interna: 64 GB UFS espandibile con microSD (con microSD fino a 2 TB)
  • Connettività: LTE, Wi-Fi ac, Bluetooth 4.2, NFC
  • Dimensioni: 158,5 x 77,7 x 8 mm
  • Peso: 197g

Razer ha particolarmente enfatizzato la potenza del nuovo spartphone, esaltandone la notevole fluidità, ottenuta grazie al cosiddetto Ultramotion Display a 120Hz, realizzato in collaborazione con Qualcomm. Esso permette la sincronizzazione dinamica fra refresh della GPU e del display in modo tale da eliminare il motion blur o il “lag”.

Come sicuramente avrete notato, il Razer Phone è dotato di ben 8 GB di RAM che, combinata con il processore migliore che Qualcomm ha da offrire, permetterà l’utilizzo con ottime prestazioni mantenendo la temperatura in limiti decisamente contenuti.

Sono state valorizzate in maniera più decisa le prestazioni della batteria: con un sistema di ricarica rapido (Quick Charge 4+) e con una batteria da 4000 mAh, Razer promette sessioni di gioco prolungate e a ricariche pressoché fulminee. Non a caso Razer afferma che il dispositivo è in grado di ricaricarsi dell’85% nell’arco di una sola ora e, per quanto riguarda l’autonomia, garantisce, in maniera indicativa ma di certo credibile, che il telefono permetterà di giocare ad Heartstone per almeno 7 ore consecutive.

Il Razor Phone stupisce anche dal punto di vista dell’audio: con un DAC dedicato a 24-bit e degli speaker frontali, con relativi amplificatori, è assicurato l’effetto cinematico con un audio di alta qualità. Non a caso, Razor ha potuto contare su grandi nomi dell’industria come THX Certified e Dolby Atmos.

Per quanto riguarda le fotocamere c’è poco da dire: la doppia fotocamera posteriore ottimizza il risultato con ogni tipo di foto in quanto totalmente automatica. Le altre diverse funzioni, come la possibilità di effettuare panoramiche e slow motion fino a 120 fotogrammi al secondo, verranno rilasciate in tempi piuttosto brevi.

Per quanto riguarda i titoli a disposizione, Razer ha già dichiarato che esisteranno delle esclusive, il cui capostipite sarà Ultra Hunt, in uscita nell’inverno 2018. Non mancheranno certo giochi provenienti da terzi ed è qui che si giunge all’accordo fra Razer e Square Enix, Bandai NAmco, Vector Unit, Tencent e molti altri sviluppatori di videogiochi.

Vista la collaborazione con Square Enix e Bandai Namco, non potranno che essere presenti rispettivamente Final Fantasy XV Pocket Edition e Tekken con l’aggiunta di un Arena of Valor che, nel frattempo, si è già fatto strada nei dispositivi mobile di molti altri utenti.

Si tratta, dunque, di un ulteriore passo nella convergenza della tecnologia: ora anche il gaming avrà la sua possibilità di espandersi in maniera decisamente più hardcore di prima grazie a questo modello di smartphone in uscita, in Italia, il 17 novembre 2017.
Il suo prezzo di 769€ può sembrare inizialmente proibitivo ma se si pensa a cosa porta al suo interno, soprattutto in relazione alla concorrenza, la pillola sarà decisamente meno amara da ingoiare.

Fonte: androidworld.it