Si è appena conclusa la 7° edizione del Festival Internazionale del fumetto e della cultura pop più importante di Sicilia, ovvero Etna Comics, alla quale anche quest’anno siamo stati presenti.
Svoltasi in 4 giorni, esattamente dal 1 al 4 Giugno 2017, Etna Comics ha saputo regalare emozioni non solo agli appassionati del fumetto, ma anche a coloro che apprezzano il cinema, i videogiochi, l’arte fotografica o l’intrattenimento in generale.

In questo articolo andremo ad analizzare la fiera in tutti i suoi aspetti, in modo da farvi vivere l’esperienza a cui Etna Comics ci sottopone, in nostra compagnia.

LE NOVITA’

Anche quest’anno ci sono state proposte diverse novità. In primis il nuovo stand dedicato interamente ai giochi da tavolo, che negli anni precedenti era situato sempre in padiglioni interni; una sala proiezioni dedicata a corti animati, film e incontri rivolti al mondo del cinema e una “YouTube Alley” questa volta separata da altri padiglioni e situata nei pressi di una sala conferenze, in modo da non generare quella confusione che negli altri anni ha dato problemi nel potersi muovere all’interno della fiera.

PER GLI AMANTI DEL FUMETTO

Etna Comics, come suggerisce il nome stesso, nacque inizialmente con l’obiettivo di dare un luogo dove gli amanti del fumetto potessero radunarsi per condividere la loro passione. Con il tempo, questo aspetto è stato ampliato a tal punto di mettere a disposizione stand dedicati a provare l’esperienza del disegnare il fumetto (magari dando origine a nuovi talenti) o invitare grandi maestri (con tanto di vignette originali esposte in un museo a esse dedicato), come Alfredo Castelli, ideatore del celebre Martin Mystère; Giorgio Cavazzano, realizzatore di gran parte delle vignette dei fumetti Disney degli ultimi 50 anni; Walter Venturi, creatore di Capitan Italia; Giuseppe Camuncoli, che collaborando con DC Comics e Marvel, ha lavorato a numeri di Batgirl o Spiderman; Simone Albrigi, che molti di voi conosceranno come Sio, realizzatore di fumetti comici e tanti altri che potete conoscere nella pagina ufficiale di Etna Comics dedicata agli ospiti.

Viene dato spazio anche a illustratori celebri, come l’inglese David Lloyd, realizzatore del successo V for Vendetta; il siberiano Otto Schmidt, illustratore e colorista di successi Disney (Alla ricerca di Dory, Big Hero 6, Zootropolis), ma anche per Marvel e DC (She-Hulk, Gamora, Green Arrow, ecc.) o il francese Aleksi Briclot, illustratore di libri Marvel, del gioco di carte Magic: The Gathering, Hearthstone o per quanto riguarda il mondo di videogiochi, artwork di Splinter Cell: Double agent e Cold Fear, oltre che fondatore di Dontnod Entertainment, studios che si è occupato di sviluppare Remember Me e Life is Strange.

Chi ama il fumetto non può quindi non conoscere e apprezzare gli artisti che vi abbiamo elencato, che hanno avuto e che stanno avendo tutt’ora, un grosso successo e carriera alle spalle.

PER GLI AMANTI DEL CINEMA

Anche gli appassionati della “settima arte” hanno potuto godere di esperienze uniche. Infatti oltre agli ormai immancabili stand a tema Star Wars Resident Evil, quest’anno vi è stata anche un vera e propria sala proiezioni, come già accennato all’inizio, ove venivano proiettati corti animati d’impatto o film di successo come Star Wars: Il Risveglio della Forza, senza omettere la presenza di un museo dedicato interamente al cinema e alle sue curiosità, con locandine storiche di film di collezioni private.

Come ogni anno, non è mancata la presenza di attori e registi molto apprezzati nel suolo nazionale e internazionale, come Dario Argento, realizzatore di capolavori quali Il profondo Rosso; l’apprezzatissimo Aldo Baglio del trio Aldo, Giovanni e Giacomo (anche se purtroppo la gestione dell’evento discutibile ha permesso di avere un autografo esclusivamente a chi avesse acquistato il nuovo libro del trio, lasciando quindi a bocca asciutta i fan che non avevano avuto modo di acquistarlo, fan ai quali sarebbe bastata una stretta di mano con il Baglio); lo sceneggiatore Alessandro Bencivenni, a cui esso si dedicano le stesure di Fantozzi, Don Matteo e vari film comici italiani; il nuovo successo Marco D’Amore, conosciuto principalmente per aver interpretato il ruolo di Ciro Di Marzio nella serie televisiva Gomorra; l’interessante presentazione di Matteo Civaschi del suo particolare libro Cinemology, cui presentazione trattava la storia del cinema, dalla prima pellicola dei fratelli Lumiere alla creazione dei primi effetti speciali, sino a giungere a quello come lo conosciamo oggi; la premiazione ad honorem di registi o attori indie, come Vincenzo Cosentino, regista e attore del film Handy, premiato proprio per la regia di questo originale film.

Insomma anche gli amanti del cinema hanno avuto pane per i loro denti. Sarà lo stesso per gli appassionati dei videogiochi?

PER GLI AMANTI DEI VIDEOGIOCHI

Ovviamente anche gli appassionati dei videogames non hanno potuto fare a meno che avere delle piacevoli esperienze.
Numerosissimi erano gli stand atti a dare ai videogiocatori nuove cose da provare, come gli immancabili visori per la realtà virtuale; l’immersione nel mondo del retrogaming, che magari molti che sia per l’età o per semplice facoltà economica, non hanno mai avuto modo di testare con mano ai tempi che furono; la possibilità di partecipare a tornei; testare PC da gaming; farsi partite con i propri amici a giochi piacchiaduro, FPS, sportivi o sonori (Guitar Hero ad esempio) e tanto altro.

Ovviamente anche qui non sono mancati ospiti di eccezione che negli ultimi anni sono riusciti a farsi conoscere, come i professionisti di League of Legends, Counter Strike, Overwatch e altri giochi eSportsKyrenis, Neeko & Andrex, Paolo Cannone, Draker88, Nisha, Filippo Pedrini e il 3D Artist: Danko Angelozzi

ALTRI OSPITI

Tanti sono gli Youtuber, Cosplayer e Cantanti che hanno partecipato a questa settima edizione di Etna Comics. Alcuni li avete già letti poco sopra, altri che andremo ad elencare a breve, si dedicano principalmente alla musica, al disegno, alla critica, ecc: Boban PesovBlink46, Dario Moccia, Sabaku no Maiku, Marco Merrino, vKlabe, ChristianIce, MatchaLatte, Sistiana, Maurizio Merluzzo, per i cosplayer: Enji NightGiulietta, Ambra e Aura Pazzani, Candy Valentina, mentre per i musicisti: K-ble Jungle, Parimpampum, Douglas Meakin e colei che ha accompagnato l’infanzia di gran parte di noi, ossia Cristina D’Avena.

In conclusione quindi non possiamo dir altro che questa settima edizione di Etna Comics è riuscita, come negli altri anni, a dare spazio alle passioni di tutte le età.
Così come si sono visti giovani cui interesse era principalmente legato ai nuovi idoli emergenti da quel mondo che è YouTube, a quelli interessati ai cosplay, ai videogiochi, al fumetto o ai film, non è nemmeno stato difficile vedere persone non più giovani seguire quelle passioni, quelle storie che siano in pellicole o fumetti, le hanno emozionate e accompagnate durante la loro gioventù.

Vi lasciamo con altre foto scattate durante la fiera.