Xbox One X

Al momento quando ci si riferisce a Xbox One X si parla in primis del fatto che essa sia la console più potente sul mercato, studiata appositamente per poter giocare in 4K (nativo o upscalato che sia).

Nonostante sia indubbiamente un risultato eccellente per una console ci sono degli aspetti prestazionali importanti da esaminare qualora la si confronti con un PC da gioco.

Xbox One X

Proprio in merito si è espresso Collin Bishop, Product Manager di Crytek, in un’intervista per GamingBolt.

Gli è stato infatti chiesto se questa console possa essere abbastanza potente da renderizzare titoli tripla A che richiedono un elevato livello di dettaglio in 4K nativo e se tutto ciò possa essere ottenuto senza “trucchi” come l’upscaling dinamico e il checkerboarding rendering.

Bishop ha risposto:

I piccoli trucchetti sono un modo di vivere, ma se si guarda alla strategia dietro ad Xbox One X, si può vedere chiaramente che è una console progettata specificatamente per il 4K. Molti titoli spremeranno ogni singolo pezzetto di performance dall’hardware, quindi mi aspetto una certa correlazione fra ottimizzazione e hardware. Inoltre, per fortuna, Microsoft ha lasciato la possibilità agli sviluppatori di accedere comunque all’upscaling e al checkerboarding rendering di modo da poter rendere la console più duratura nel tempo”.

Xbox One X

Dopo questa premessa è stato chiesto a Bishop cosa ne pensasse di Xbox One X comparandola ad un moderno PC da gioco e la risposta è stata:

La Xbox One X è facilmente equiparabile ad un PC da gioco standard per quanto concerne il lato GPU. È però il lato CPU dove si vede il vantaggio marcato del PC sulla console. Questo deriva dal fatto che in un PC puoi andare a personalizzare l’hardware. Se si osserva infatti la CPU AMD Jaguar (montata sulla console) e la si compara con un moderno processore AMD Ryzen si noterà una prestazione pari ad 1/3 o circa la metà”.

L’opinione di Bishop sembra quindi piuttosto chiara, per quanto Xbox One X sia a tutti gli effetti una console ottima e dalle prestazioni eccellenti, dal lato CPU non arriva ai livelli di una CPU Ryzen che è comunque una buona serie di CPU in quello che è l’universo dei processori da PC.

Xbox One X

Pur essendo comunque la console più potente sul mercato è probabile che un vero salto di prestazioni a livello di CPU sia possibile solo in una successiva Xbox. Indubbiamente però Xbox One X offre delle prestazioni simili ad un PC di fascia media, grazie all’ottima combinazione di hardware e ottimizzazione, ad un prezzo decisamente minore.

E voi cosa ne pensate? Siete anche voi fra i possessori dell’ultima console di casa Microsoft? Trovate che le prestazioni nel gaming 4K siano ottime come afferma la casa di Redmond? Fateci sapere nei commenti e non dimenticate di seguirci sulle nostre pagine social e su 17kgroup.it!