Con il successo della serie di film X-Men da parte della Fox, è stata solo una questione di tempo prima che i mutanti della Marvel si trasferissero sul piccolo schermo. Il 2017 ha visto la premiere di due serie tv acclamate, Legion e The Gifted. Ora è stato annunciato al tour della stampa invernale della Television Critics Association che quest’ultimo tornerà per una seconda stagione.

La prima stagione dello show ha goduto di una solida visibilità, con una media di 8,3 milioni di spettatori su tutte le piattaforme. Tuttavia, il recente accordo da 52 miliardi di dollari della Disney per acquisire le attività di intrattenimento della Fox aveva gettato qualche dubbio sul futuro degli spettacoli legati alla Marvel come The Gifted, poiché le proprietà del film della Fox come X-Men e I Fantastici 4 dovrebbero essere integrate nell’Universo Cinematografico Marvel. Inoltre, la Disney ha in programma di lanciare il proprio servizio di streaming nel 2019 ed è probabile che le sue proprietà Marvel abbiano una presenza importante lì.

Nonostante questo, The Gifted rimane sulla rete di trasmissione di Fox per almeno un’altra stagione. Vale anche la pena notare che, a differenza dei film degli X-Men, la Marvel è stata coinvolta nello sviluppo dello show televisivo, in quanto mantiene alcuni dei diritti TV sui personaggi.

In The Gifted troviamo Stephen Moyer, Amy Acker, Natalie Alyn Lind e Percy Hynes White, e si concentra su una coppia di periferia costretta a scappare dagli agenti del governo quando scoprono che i loro figli sono mutanti. Lo showrunner è Matt Nix, che in precedenza ha prodotto Burn Notice.

In un’intervista con Entertainment Weekly a settembre, Nix ha parlato delle diverse forze creative coinvolte nella serie tv. “È stranamente molto meglio di quanto si pensa ed è molto peggio di quanto si pensa“, ha detto. “La mia sensazione di tutti coloro che sono coinvolti nel processo è che a tutti loro importa davvero questo, e nessuno è stupido. Sono stati tutti su questa strada e sanno come affrontarlo. La cosa importante per me è che tutti danno un input davvero intelligente, quindi il mio lavoro è di quadrare il tutto.”

Che ne pensate? Fatecelo sapere con un commento!