Insieme al Simulatore Dormiente di cui vi abbiamo parlato nella guida precedente, con l’espansione La Mente Bellica di Destiny 2, è stata introdotta la prima spada esotica dal nome “Linea Oraria Zero” e un astore esotico chiamato “Turbopropulsione Anseris G-335“. Entrambi gli oggetti si droppano conducendo la stessa impresa.

Per prima cosa dovrete possedere l’espansione “La Mente Bellica”, in quanto l’impresa è prettamente legata alla location di Marte. Aprendo dal navigatore la mappa di suddetto pianeta, si può notare un conteggio di dati chiamati “Dati recuperati“. Ma cosa sono e a cosa servono?

Sono delle piccole piramidi al cui vertice vi è un ologramma che può essere di differenti colori: bianco, azzurro, viola e arancione. Questi colori indicano il danno elementale grazie al quale è possibile distruggerle, quindi: bianco – cinetico; azzurro – arco; viola – vuoto; arancione – solare/valchiria. Potete trovare la locazione di tutti e 45 i Dati Recuperati nel video in calce all’articolo.

Una volta aver distrutto 35 su 45 di questi Dati recuperati, recandosi presso il settore perduto “Terminale principale“, il quale può essere raggiunto dalla zona “Centro Futuristico Bray“, dietro un angolo sulla sinistra vi è una cassa con la quale è possibile interagire. Aprendola, ci verrà data la spada esotica “Linea Oraria Zero“.

Stesso procedimento vale per l’astore esotico “Turbopropulsione Anseris G-335“. Distruggendo tutti i 45 Dati recuperati, dalla zona “Deriva glaciale” bisognerà recarsi verso la “Discesa dell’olimpo“. Una volta giunti al warsat dentro la caverna ghiacciata, sulla destra in basso bisognerà seguire una serie di sporgenze, le quali ci permettono di raggiungere un’altra piccola caverna dove è collocata la cassa che ci darà l’astore.

Cosa ne pensate di questi due equipaggiamenti? Valgono la pena dopo la fatica svolta?