Non sentie l’amore nell’aria? Non ancora? Beh dal 13 febbraio Destiny 2 si tinge di rosso con l’arrivo dei Giorni Scarlatti, evento originario del primo capitolo che torna in una veste rinnovata.

Il fulcro dell’evento sarà la modalità PvP 2v2, la vecchia doppietta scarlatta, che porterà con sé una mappa rivisitata, The Bornout, basata sulla vecchia Altare Ardente inserita in una diversa linea temporale Vex.
Stare vicino ai propri compagni farà recuperare più rapidamente le proprie abilità; se non avete un guardiano con cui giocare non temete il matchmaking sarà attivo.

Le ricompense saranno molteplici: il modo più veloce per ottenerle sarà giocare in Crogiolo nella playlist dei Giorni Scarlatti. Inoltre verranno resi disponibili gli Engrammi Scarlatti che saranno disponibili indipendentemente dalle attività svolte e saranno ottenibili insieme ai classici Engrammi dell’Eververse (che venderà anche gli Engrammi Scarlatti).

Altre ricompense saranno accessibili solo e soltanto dopo aver completato alcune attività:

  • Completa la Pietre Miliare “Benvenuti Giorni Scarlatti” (traduzione dell’autore) che chiederà di completare 5 partite della playlist Giorni Scarlatti e visitare Lord Shaxx per ricevere un emblema e uno spettro.
  • Completa partite nella playlist Giorni Scarlatti per poter ricevere l’astore.
  • Completa entrambe le incursioni per ottenere il decoro dell’arma Bobina di Wardcliff.
  • Completa il Cala la Notte durante i Giorni Scarlatti per ricevere un’emote a tema.

L’evento si concluderà il giorno 20 febbraio. Avete già trovato un/una partner con cui giocare a Destiny 2 durante la prossima settimana?