La Maledizione di Osiride, primo e attesissimo DLC di Destiny 2, verrà rilasciato tra meno di un mese, ragion per cui Bungie ha deciso di stuzzicare la nostra curiosità con una serie di streaming, tre in totale, a tema.
Ecco il resoconto della prima live Twitch dedicata nello specifico alla trama e alla storia della Maledizione di Osiride.

Come ampiamente anticipato dai vari leak il DLC svilupperà un nuovo arco narrativo che presenterà, finalmente, l’enigmatica figura di Osiride. Lo stregone, mentore di Ikora bandito dall’Avanguardia durante gli eventi precedenti al primo Destiny, si ritroverà ad affrontare un’ignota minaccia Vex che lo costringerà a mandare il suo Spettro alla ricerca di aiuto.
Escludendo, per il momento, ogni qualsivoglia analisi in merito all’iconico stregone, alla sua fedele compagna (per la prima volta all’interno del franchise incontreremo uno Spettro senziente e dalla voce femminile) e agli eventi che ne comprendono l’arco narrativo, vorremmo soffermarci maggiormente sulla nuova ambientazione presentata dagli sviluppatori: Mercurio.

Maledizione Di Osiride

Il pianeta sarà molto più stratificato di quanto visto finora su Destiny 2. Grazie agli escamotage narrativi offerti dal background dei Vex (entità capaci di manipolare lo spazio e il tempo), la mappa non sarà “limitata” al solo panorama desertico a cui siamo stati abituati. Grazie a un portale Vex, situato sulla superficie del pianeta, potremmo addentrarci nella Foresta Infinita, l’iconico luogo in cui i Vex plasmano il tempo e trasferiscono le loro unità attraverso presente, passato e futuro.

Maledizione Di OsirideCon l’ausilio di alcuni artwork, mostrati durante la presentazione, gli sviluppatori ci hanno mostrato come sarà possible, tramite la Foresta Infinita, passare dalle lande sabbiose del Mercurio del presente ad una versione futuristica e decadente di quest’ultimo, popolata da soli Vex. Sicuramente sarà interessante vedere come verra sviluppato il tema dei viaggi temporali e come riuscirà a variegare la nuova ambientazione in cui si svilupperanno le vicende dei nostri guardiani.

Maledizione Di Osiride
No… non sono lucine di Natale!

Bungie ci ha anche riservato un paio di anticipazioni in merito all’armamentario presentandoci una vecchia conoscenza in una nuova veste. Fratello Vance sarà il rappresentante della nuova Fazione dei Seguaci di Osiride e ci accoglierà sul celebre Faro per ricompensarci delle nostre fatiche con nuove armi e armature.
Il Faro sarà, quindi, una vera e propria Zona Social, corredata dalla presenza di NPC intenti a svolgere le loro attività per il Culto di Osiride.

Maledizione Di Osiride

Da quello che abbiamo potuto vedere durante la stream di presentazione della Maledizione Di Osiride, il nuovo armamentario mescolerà il design tipico dei Vex ad elementi che pescano a piene mani dall’iconografia Egizia.
Purtroppo non è stato mostrato nulla per quanto concerne le nuove armi esotiche che verranno implementate con l’espansione ma siamo sicuri che sarà uno dei punti centrali  dei prossimi appuntamenti che Bungie terrà nelle settimane a venire.

Sono state presentate novità importanti anche per la prima Incursione di Destiny 2.
Il Leviatano, infatti, verrà implementato con una nuova sfida, completamente inedita, che si chiamerà Il Divoratore Di Mondi. Dalle prime anticipazioni, rilasciate dagli sviluppatori, si tratterà di una vera e propria Incursione ambientata nel sottosuolo del gigantesco vascello di Calus. Ardue sfide, nuove meccaniche, ambientazioni differenti e nemici agguerriti ci attenderanno, nella “pancia della bestia“, pronti a testare le nostre abilità in quella che, dalle prime indiscrezioni, pare sarà una delle sfide più difficili a cui verranno sottoposti i giocatori di Destiny.

Maledizione Di Osiride

Siete soddisfatti da ciò che Bungie ha voluto mostrarci riguardo La Maledizione Di Osiride? O vi aspettavate qualche annuncio differente?