Mese dopo mese, ci stiamo avvicinando sempre di più all’uscita di Destiny 2, il secondo capitolo della saga che dovrà migliorare ancora di più Destiny introducendo anche elementi nuovi e mai visti prima.
Tra questi, è stato ventilata su vari social e forum l’ipotesi del commercio in game ossia la possibilità di scambiare, donare o vendere (attraverso la valuta del gioco) armi e armature; tale scelta, già applicata da vari MMO e MMOGDR, avrebbe pro e contro, vediamo di analizzarli insieme.

Uno dei vantaggi del commercio potrebbe essere quello di facilitare l’ottenimento di un determinato equipaggiamento, un amico magari lo ha ottenuto varie volte e non sa cosa farsene quindi potrebbe scegliere di scambiarlo o darlo a un suo compagno invece che scartarlo. Il commercio quindi andrebbe a migliorare e intensificare ancora di più la dinamica social, vero punto forte di Destiny nonché una delle chiavi del suo successo.
Il fatto di scambiare elementi però porterebbe con sé alcuni svantaggi o comunque punti critici: in primis potrebbe portare alcuni a “snobbare” alcune attività, tanto l’oggetto relativo si potrebbe ottenere tramite il commercio; inoltre si potrebbe arrivare ad un fenomeno ancora più becero: la vendita con valuta vera di elementi rari o difficili da ottenere, ciò sarebbe davvero molto triste nonché nocivo per la community intera di Destiny.
Le soluzioni per regolamentare l’eventuale commercio in game ci sono, ad esempio imporre lo scambio solo fra oggetti di uguale rarità (leggendario per leggendario, esotico per esotico etc), non introdurre la vendita tramite valuta del gioco, imporre lo scambio di item solo fra compagni di clan in modo da rendere più macchinoso il fenomeno del passaggio di oggetti tra estranei, vietare lo scambio di oggetti ottenibili nelle Incursioni o da altre attività end-game che richiedono impegno e competenza, come ad esempio eventuali armi del Faro.

destinygipi_artowrk1

La tematica risulta indubbiamente delicata e potrebbe spaccare  in due il pubblico di Destiny, io personalmente mi oppongo all’introduzione degli scambi per due ragioni: 1) si perderebbe un po’ il piacere di ricercare e ottenere ciò che si vuole, certo nessuno vieterebbe di non scambiare gli oggetti tuttavia la tentazione sarebbe davvero forte (soprattutto se l’item desiderato si fa attendere); 2) ci sarebbe il grosso rischio della nascita, come ho già scritto prima, di un “mercato nero” degli oggetti dove circolerebbero però soldi veri pur di avere l’oggetto raro o al massimo del livello luce.

Voi cosa pensate degli scambi e del commercio in game? Vi piacerebbe vederlo in Destiny 2?